KaDeWe, da più di 100 anni il grande magazzino di lusso a Berlino

Il KaDeWe (abbreviazione per Kaufhaus des Westens, tradotto “grande magazzino dell’Ovest”) è il più famoso grande magazzino di Berlino e della Germania. Il suo imponente edificio sorge a Wittenbergplatz. Con i suoi 60.000 metri quadrati di superficie è anche il grande magazzino più esteso dell’Europa continentale.

Un grande magazzino centenario. Aperto nel lontano 1907, il KaDeWe ha attraversato il XX secolo affrontando la Prima Guerra Mondiale, la Grande Depressione, il periodo del nazismo, la Secondo Guerra Mondiale, la Guerra fredda e la riunificazione del 1989, rimanendo un fermo punto di riferimento a Berlino. L’edifico del grande magazzino fu progettato dall’architetto Emil Schaudt e inaugurato nel 1907 dall’imprenditore ebreo Adolf Jandorf su una superficie di 24.000 metri quadrati. Già nella prima fase la clientela del KaDeWe era costituita da esponenti della sempre più abbiente classe media del quartiere berlinese di Tiergarten. Negli anni ’20, quando venne acquistato dalla società Warenhaus Hermann Tietz AG, anch’essa di proprietà ebraica, il KaDeWe era già il principale magazzino d’Europa e vantava 18.000 dipendenti. Nel 1931 l’edificio di 5 piani venne ampliato di ulteriori 2 e vennero effettuati ampi lavori di ristrutturazione. Dopo l’ascesa al potere dei nazisti, la società fu boicottata: la famiglia Tietz dovette emigrare, ma il KaDeWe riuscì a sopravvivere. A Tietz subentrò Georg Karg. Nel 1943 un aereo da combattimento americano precipitò sull’edificio del KaDeWe, distruggendolo in larga parte. L’edificio fu ricostruito dopo la Seconda Guerra Mondiale e inaugurato nuovamente nel 1950. Nel dopoguerra il magazzino si occupava di fornire principalmente beni di prima necessità. Con la costruzione del Muro di Berlino, il KaDeWe perse diversi lavoratori provenienti dalla DDR. Nel 1972 il gruppo Hertie, fondato sempre da Hermann Tietz, tornò alla guida e negli anni ’70 il KaDeWe fu in grado di offrire una quantità maggiore di prodotti di lusso. Da allora la sua fama non smise mai di crescere e dopo il 1989, con il crollo del Muro, fu invaso da visitatori “affamati” di prodotti occidentali. In particolare nei giorni successivi al 10 novembre 1989 si registrò un’affluenza straordinaria di visitatori: ogni giorno, circa 200.000 cittadini della DDR si recavano nel tempio dello shopping per ammirarne la merce, paralizzando così le vendite. Negli anni ’90 l’edificio venne ulteriormente rinnovato e ampliato, con ben due piani dedicati alla gastronomia e un ristorante. Nel 1994 il KaDeWe passò in gestione all’azienda Karstadt Warenhaus AG. Dal 2013 appartiene al gruppo Central Group. Per i cento anni del colosso dello shopping si investirono circa 46 milioni di euro in ristrutturazioni e ammodernamenti. Ma non è finita qui: sono appena stati annunciati ulteriori investimenti per rendere lo stabile ancora più moderno.

Il paradiso dello shopping. Il KaDeWe è un vero e proprio tempio dello shopping, specializzato in prodotti di lusso. La sua offerta spazia dalla profumeria alla gioielleria, dall’abbigliamento alla gastronomia. Il reparto gastronomico è particolarmente apprezzato da berlinesi e turisti: tra i vari prodotti in vendita, vi si possono trovare ostriche, champagne, pasticcini, praline e cioccolato, tutti di ottima qualità. All’ultimo piano dell’edificio, sormontato da una cupola di vetro, si trova il ristorante del KaDeWe, dove i clienti possono rilassarsi, gustandosi un pasto caldo oppure uno spuntino veloce. Per via dell’assortimento di merci sofisticate e di lusso, una visita al KaDeWe è un vero e proprio viaggio nel mondo dei consumi.

KaDeWe – Kaufhaus des Westens
Tauentzienstraße 21–24
10789 Berlin
Telefono: +49 30 2121 0
Mail: service@kadewe.de
Orari: lun-gio 10-20; ven 10-21; sab 9:30-20
Metro: Wittenbergplatz (U1, U2, U3)

Banner Scuola Schule

Foto di copertina © Anagoria

Gloria Reményi

Italiana per parte di mamma, ungherese per parte di papà, mi piace definirmi 50/50 a tutti gli effetti. Il mio anno di nascita – il 1989 – ha probabilmente deciso il mio destino berlinese. Mi sono trasferita a Berlino nel 2012 per conseguire la laurea magistrale in "Culture dell'Europa centrale e orientale" e ci sono rimasta. Amo la letteratura, da accanita lettrice e aspirante scrittrice.

Leave a Reply