La leggenda tedesca del lupo mannaro di Morbach “avvistato” per l’ultima volta nel 1988

La storia dell’ultimo lupo mannaro di Germania e di come sia ricomparso nel 1988

Le leggende sui licantropi, mitiche entità metà uomo metà lupo, sono circolate in Europa per secoli, spesso anche evidenziate da avvenimenti di cronaca locale. Una di queste si svolge in Germania, nell’area di Wittlich, nel sud-ovest del paese. Il mito racconta la storia Thomas Johannes Baptist Schwytzer, disertore dell’armata di Napoleone che fuggì dalla disfatta della campagna russa del generale. Sulla strada per tornare a casa, in Alsazia, in compagnia di un gruppo di soldati russi, si trovò a passare per il villaggio di Wittlich. Alla ricerca disperata di qualcosa da mangiare, i soldati cercarono di rubare ad un fattore locale, ma vennero scoperti e uccisero il fattore e i suoi figli. La moglie del contadino, costretta ad assistere inerme alla carneficina, lanciò a Schwytzer una maledizione che lo condannava a trasformarsi in lupo mannaro ad ogni plenilunio.

La cattura di Schwytzer e la candela di Morbach

Nonostante Thomas cercò di fermarlo, il maleficio funzionò e lui iniziò a cambiare, divenendo di giorno in giorno più crudele. Si diede alle rapine e agli stupri, la sua sete di sangue spinse i suoi compagni disertori ad abbandonarlo, così Schwyitzer si costrinse ad un esilio forzato. Una notte si trovò a spiare una giovane ragazza, Elizabeth Beierle, e accecato dal desiderio la stuprò. Giorni dopo fu trovato da alcuni abitanti del paese, che lo accusarono dei suoi crimini. Lui fuggì, ma venne intrappolato vicino al villaggio di Morbach. Lì gli abitanti gli diedero fuoco per scongiurare il suo ritorno ed eressero un memoriale con una candela sempre accesa. La leggenda narrava che, fin quando la luce della candela sarebbe stata accesa, il lupo mannaro non avrebbe fatto ritorno. Nove mesi dopo la morte di Thomas Schwytzer, Elizabeth Beierle diede alla luce un bambino che non mostrò nessun segno della maledizione. Si narra che i suoi discendenti vivano ancora a Morbach e siano una rispettata famiglia.

Il ritorno del lupo mannaro

Da quel momento non si ebbe più nessuna notizia di licantropi nella zona, fino a quando, nel 1988, un gruppo di aviatori si trovò a passare dal memoriale e notò che la candela era spenta. I piloti erano al corrente della storia, ma risero della leggenda e non diedero peso alla questione. Quella stessa notte, nella base aerea di Morbach, circa 700 chilometri da Berlino, i sensori perimetrali rivelarono una presenza e l’allarme iniziò a suonare. Un soldato andò quindi ad investigare e vide una figura animale, simile ad un lupo, in piedi su due zampe che fuggì alla sua presenza. Nessuno sa se la storia sia vera o fu solo uno scherzo per spaventare le nuove reclute, ma da quel momento la candela fu riaccesa e la creatura non fu più vista.

Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: ©buschmann_36 CC BY-SA 0.0

Leave a Reply