La straordinaria installazione che fa “parlare” i quadri all’aeroporto di Bruxelles

Grazie al collettivo artistico Skullmapping i quadri dell’aeroporto di Bruxelles adesso “parlano”.

L’aeroporto di Bruxelles nei prossimi tre anni accoglierà un progetto dedicato alle attrazioni turistiche delle Fiandre. In vari punti dell’aeroporto sono state allestite delle esposizioni esperienziali collegate ai temi dei maestri fiamminghi, della gastronomia e del ciclismo. Quella nel video, ad esempio, è una straordinaria installazione del collettivo artistico Skullmapping in cui uno degli angeli di Rubens sfugge ai suoi dipinti!

Il collettivo d’arte skullmapping ideatore del progetto.

Skullmapping è un collettivo d’arte gestito da due giovani artisti belgi: Filip Sterckx e Antoon Verbeeck. Filip, il direttore creativo, ha ottenuto un riconoscimento globale grazie ai video musicali realizzati per artisti del calibro di Selah Sue e Willow. I suoi primi esperimenti hanno avuto inizio più di dieci anni fa con le installazioni di arte poetica nelle quali ha iniziato a proiettare video e animazioni su sculture. A tal proposito, degne di nota sono le sue opere: “Peepshow” e “My Orca“. Il suo lavoro si caratterizza per l’originale stile visivo, il tentativo di combinare la live-action all’animazione e la tendenza a sfondare lo schermo 2D. Antoon invece è un artista visivo. Negli ultimi 25 anni ha lavorato come pittore figurativo di successo e gestisce la sua galleria a Leuven, in Belgio. I suoi dipinti sono caratterizzati da una forte illusione 3D. I suoi cosiddetti “Soggetti solitari”, nel mezzo di un grande spazio bianco, creano un significato poetico e al tempo stesso evocativo. Utilizzando una profonda conoscenza artistica combinata alle ultime tecnologie, Skullmapping racconta storie con l’utilizzo di straordinarie immagini personalizzate. “Concettualizziamo, produciamo e dirigiamo i progetti dall’inizio alla fine. Ci occupiamo di arte in modo sperimentale collegandola alla tecnologia.”

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: ©Youtube

Leave a Reply