L’Ambasciata Italiana a Berlino incontra: l’arte contemporanea

In occasione del terzo appuntamento del ciclo di eventi L’ambasciata incontra…, organizzato dall’Ambasciata Italiana a Berlino e dall’associazione non profit Peninsula e.V., si parlerà d’arte italiana contemporanea nel panorama berlinese.

Ospiti dell’evento saranno tre figure attive in ambito artistico nella capitale tedesca: Elena Agudio, storica dell’arte e curatrice, Luca Trevisani, artista, e Mario Mazzoli, gallerista. Loris Cecchini, artista e presidente fondatore di Peninsula, modererà l’incontro che sarà dedicato in particolare al tema Berlino: Wunderkammer per l’arte italiana. Grazie ai contributi degli ospiti, durante l’appuntamento il pubblico avrà modo di scoprire e approfondire percorsi di vita e di lavoro differenti e complementari. Il ciclo di appuntamenti L’ambasciata incontra… intende favorire lo scambio tra giovani professionisti e i nuovi arrivati nella città di Berlino, una serie di eventi dedicati al dialogo e alla condivisione di esperienze e idee.

Gli ospiti nel dettaglio

Elena Agudio è scrittrice, storica dell’arte e curatrice indipendente. Attualmente è direttrice artistica dell’Association of Neuroesthetics – (AoN)_Platform for Neuroscience and Art, progetto in collaborazione con l’Università di Medicina Charité, la Berlin School of Mind and Brain della Humboldt Universität e l’Institut für Raumexperimente. Dal 2013 è co-direttrice di SAVVY Contemporary, spazio indipendente per l’arte contemporanea con la missione di favorire il dialogo fra l’occidente e i paesi non considerati occidentali.

Mario Mazzoli è musicista e compositore, scrive colonne sonore e lavora come sceneggiatore e produttore di corti e lungometraggi. Nel 2009 ha fondato e tutt’oggi dirige la Galerie Mario Mazzoli (GMM), spazio dedicato all’arte contemporanea specializzato in Sound Art con sede a Berlino. Grazie all’idea pionieristica di Mazzoli, la GMM è diventata la prima galleria commerciale per l’esplorazione e la promozione dei diversi modi in cui il suono può essere usato come mezzo artistico.

Luca Trevisani è artista visivo, vincitore di numerosi premi internazionali. Trevisani ha esposto in prestigiosi musei e centri d’arte contemporanea, tra cui: MAXXI, Roma; Haus am Waldsee, Berlino; Magasin, Grenoble; Biennale d’Architettura Venezia; Manifesta7, Trentino-Sud Tirolo; Museum of Contemporary Art Tokyo e la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino. La sua ricerca spazia tra scultura e video, coinvolgendo altre discipline quali l’arte performativa, il design, il cinema e l’architettura.

Come partecipare all’incontro

L’incontro – aperto a tutti e con ingresso gratuito – avrà la forma dell’intervista pubblica in italiano, aperta alle domande dei partecipanti. L’ingresso sarà consentito a partire dalle ore 18.40. Per motivi di sicurezza, si potrà accedere all’evento solo previa registrazione tramite EVENTBRITE entro le ore 12.00 del 23 febbraio 2017 al link. Saranno necessari nome, cognome, data di nascita, indirizzo di residenza ed estremi di un documento d’identità che verrà esibito all’accettazione con la stampa del biglietto EVENTBRITE. Zaini e borse di grandi dimensioni andranno depositate al guardaroba.

L’Ambasciata incontra… l’arte contemporanea

Quando: 23 febbraio 2017 ore 19.00-21.00

Dove: Ambasciata d’Italia a Berlino | Tiergartenstrasse 22 | 10785 Berlino

Informazioni: Peninsula e.V. – info@peninsula.land

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply