Lampedusa in Berlin: la storia dei rifugiati di Oranienplatz raccontata in un documentario

Verrà proiettato in anteprima gratuita sabato 17 gennaio, a partire dalle ore 15.30, presso IL KINO di Nansenstr., Lampedusa in Berlin, il documentario di Mauro Mondello che racconta la storia di migranti e rifugiati di Oranienplatz, gli uomini e le donne che per oltre dodici mesi hanno occupato la piazza di Oranien, a Kreuzberg, nella speranza di ricevere asilo politico dalla Germania.

Tutto comincia nel febbraio del 2011. Centinaia di persone scendono in strada a Bengasi, nel Nord-Est della Libia, per protestare contro il regime di Muammar Gheddafi. Si tratta della scintilla che accende la battaglia della guerra civile libica ed obbliga, secondo le stime di IOM (International Organization for Migration) almeno 2 milioni e mezzo di lavoratori stranieri a fuggire dal paese.

In 68.000 tentano di raggiungere l’isola di Lampedusa a bordo di uno dei tanti barconi in partenza dalla Libia: 5.000 di loro restano dispersi nel Mediterraneo.

Attraverso le storie di Issah, Dickson ed Ali, il documentario di Mauro Mondello, Lampedusa in Berlin, racconta le peripezie delle migliaia di essere umani costretti a scappare da Tripoli, transitati dall’Italia e alla ricerca di una sistemazione in Europa in cui potersi stabilire definitivamente.

Nella giornata di sabato verrà proiettato inoltre il documentario Stateless, precedente lavoro di Mauro Mondello e Nunzio Gringeri che rappresenta una sorta di prologo rispetto alle vicende di Lampedusa in Berlin. Lo scenario è infatti ancora una volta quello della guerra civile libica scoppiata nel febbraio del 2011 e si concentra sul racconto del campo profughi di Shousha, al confine fra Libia e Tunisia, il primo approdo per milioni di profughi costretti ad abbandonare il paese libico dopo lo scoppio della ribellione e tappa intermedia nel viaggio verso l’Europa.

Le proiezioni saranno seguite da un dibattito aperto insieme a Mauro Mondello, regista di entrambi i documentari, e Paolo Lafratta, direttore della fotografia di Lampedusa in Berlin. Modera Andrea D’Addio. Qui l’evento facebook

LAMPEDUSA IN BERLIN – Anteprima e discussione con il regista

15.30 – Stateless – 33 minuti – di Nunzio Gringeri e Mauro Mondello
16.00 – Lampedusa in Berlin – 25 minuti – di Mauro Mondello, direttore della fotografia Paolo Lafratta
16.30 – Discussione con il regista Mauro Mondello e il direttore della fotografia Paolo Lafratta
ENTRATA GRATUITA

IL KINO Berlin
Nansenstr. 22
UBahn Schönleinstr. – Kottbusser Tor

foto di Paolo Lafratta

Related Posts

  • La primavera mite che ha caratterizzato il 2014 ha permesso che gli sbarchi di immigrati provenienti dalle coste meridionali del Mediterraneo riprendessero prima del solito e con maggiore intensità rispetto agli anni precedenti. I dati sui rifugiati in Europa diffusi dall'Agenzia Onu per i Rifugiati spiegano come siano stati oltre…
  • “Il mondo non rimarrà fermo a guardare e non lascerà sole migliaia di persone di fronte alla furia omicida dell’ISIS, ma la nostra strategia di contrasto risulterà inutile se non verrà affrontata innanzitutto la catastrofe umanitaria che esaspera la Siria da tre anni e mezzo”. Il Ministro degli Esteri tedesco…
  • "Vuoi che ti dia un calcio, o cosa?".  Sembra una scena dalla prigione di Abu Ghraib nel 2003, ma è Germania, campo profughi di Burbach, Renania Settentrionale-Vestfalia. La domanda, nonostante quell’ “o” nel mezzo, non è aperta. A porla è una delle guardie, mentre il suo piede già spinge per…
  • Foto di Paolo Lafratta Degli sconosciuti hanno dato alle fiamme intorno alle 5 di questa mattina, 19 giugno, la tenda informativa di Oranienplatz gestita dagli attivisti di Lampedusa in Berlin, il gruppo di migranti che da quasi due anni lotta a Berlino per ricevere i documenti di asilo politico che…
  • foto di Paolo Lafratta Non si placano tensioni e polemiche intorno alla Gerhart-Hauptmann Schule, la struttura scolastica di Kreuzberg occupata, ormai dal novembre del 2012, da circa 250 tra rifugiati, migranti, senzatetto, tutti in gran parte provenienti dalla recentemente sgomberata tendopoli di Oranienplatz. L'ultimo episodio di violenza risale alla mattinata…

One Response to “Lampedusa in Berlin: la storia dei rifugiati di Oranienplatz raccontata in un documentario”

  1. Il partito della nuova resistenza che fa propaganda d’umanità | Un'altra (S)volta

    […] Lampedusa in Berlin è il video-racconto di quello che è successo a Berlino, a Oranienplatz nel cuore del quartiere più famoso della città. Kreuzberg ha ospitato per dodici mesi in una delle sue piazze i rifugiati che, sbarcati a Lampedusa, sono riusciti ad arrivare fino in Germania nella speranza di trovarvi una nuova luce. La loro testimonianza è struggente: uno di loro racconta di essere laureato in economia, tutto quello che avrebbe voluto era condurre una vita “normale, come tutti gli altri”. Racconta della famiglia, lasciata a Milano. Della casa, il lavoro e la macchina laggiù alla terra natale. Racconta dei cinque giorni sul barcone, abbandonati nelle mani di dio e della sua grazia, senza cibo né acqua. Un giovane alza le spalle e ci fa capire quanto fosse ovvia la necessità di bere l’acqua del mare, a metà della traversata, a meno che non si decidesse di lasciarsi morire di sete, schiacciati da altre centinaia di persone sullo stesso lato. Lo racconta con disinvoltura, quasi fosse del tutto normale. Il prezzo da pagare per sbarcare in Europa, la tanto decantata Europa. Così difficile e ostile. […]

    Rispondi

Leave a Reply