Lavoro, Lufthansa assumerà fino ad 8mila persone nel 2018

Lufthansa

La compagnia aerea tedesca assumerà diverse migliaia di persone nel corso del 2018.

Lufthansa cresce e di conseguenza è alla ricerca di personale. A confermarlo è il portavoce dell’azienda in un’intervista all’AFP. Le nuove assunzioni andranno ad aggiungersi alle tremila già avvenute nel 2017. Più della metà dei lavori saranno per assistenti di lavoro. Circa metà delle nuove posizioni saranno direttamente in Lufthansa, l’altra metà per Eurowings, la sorella low-budget della compagnia aerea che, come più volte ha dichiarato il suo amministratore delegato Carsten Spohr, punta a fare concorrenza a Ryanair e Easyjet.

Come candidarsi

Le offerte di lavoro Lufthansa appariranno direttamente sul portale della compagnia aerea. La pagina da consultare è questa. Non è necessario essere madrelingua tedesca, ma per molte delle posizioni aperte è quasi sempre fondamentale parlare un buon tedesco ed un inglese fluente. L’italiano è un di più probabilmente fondamentale visto che Air Berlin serviva molto l’Italia e, al momento, per fare un esempio, ci sono solo tre linee, Ryanair, Easyjet e Alitalia, a coprire quotidianamente la tratta Roma-Berlino. Ci sono posizioni aperte in Germania e Austria, in particolare Francoforte, Berlino, Vienna, Monaco. Vale la pena dare un’occhiata se vi interessa un futuro ad alta quota.

Lufthansa dopo Air Berlin

L’espansione di Lufthansa è legata a doppio filo con il fallimento di Air Berlin e della sua “sorella minore”, l’austriaca Niki. Ne ha acquistato 33 aeroplani e ha cominciato a coprire alcune delle sue rotte lasciate scoperte. Ad avvantaggiarsi del fallimento di Air Berlin è stata però anche Easyjet che ad inizio 2018 ha lanciato i primi voli interni in Germania della sua storia, Anche Easyjet si è avvantaggiata del fallimento di Air Berlin. Ne ha acquistato 25 veicoli e ha iniziato a partire, se si parla di Berlino, anche dall’aeroporto di Tegel e non più solo da Schönefeld.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply