L’Olio Santella, tra i migliori 500 al mondo, sbarca in Germania

«Di colore giallo dorato intenso, con nuance verdoline, limpido. Profumo ampio e avvolgente. Aromi di carciofo e cicoria, basilico e menta. Pieno e complesso in bocca, ha toni di lattuga e ricordo di mandorla. Presenti e armonici sono l’amaro e il piccante ed è un accompagnamento eccellente per funghi porcini arrosto, insalate di pesce spada, cous cous di carne, polpo bollito, pollame, carni di maiale ai ferri e formaggi di media stagionatura». Così Marco Oreggia e Laura Marinelli, tra i massimi esperti assaggiatori italiani di olio extravergine d’oliva parlano dell’olio Ex Abis Seggiano Dop dell’Olearia Santella, inserendolo tra i 500 migliori oli extravergine d’oliva prodotti nel mondo citati nella guida Flos Olei – Guida al mondo dell’Extravergine. Dai primi mesi del 2016 quell’olio, assieme agli altri dell’Olearia Santella, è arrivato anche in Germania. L’ha fatto senza grossi proclami, gradualmente, iniziando con una vendita a privati che a breve si estenderà anche a ristoratori e piccola distribuzione locale, «Ovunque ci si impegni per la promozione di prodotti di alta qualità» sottolinea Massimo Santella, il titolare dell’azienda, sicuro che la qualità del proprio olio verrà premiata.

azienda olearia santella

L’azienda. L’Olearia Santella si trova nel sud della Toscana, alle pendici del Monte Amiata, l’antico vulcano ormai spento al confine con Umbria e Lazio. Il territorio è caratterizzato da un microclima molto particolare, con elevate escursioni termiche, ed è circondato da vigneti e boschi di macchia mediterranea in cui cresce la cultivar tipica della zona: l’olivastra seggianese. L’Amiata è particolarmente vocata alle coltivazioni grazie al suo terreno fertile e ricco d’acqua, ma è poco conosciuta e in passato molti oliveti sono stati abbandonati, perché economicamente poco redditizi. Completamente in controtendenza, negli anni ’90 la famiglia Santella decide di investire nella valorizzazione del territorio e di coltivare centinaia di piante di olivastra seggianese, arrivando oggi a oltre cinquecento esemplari certificati Seggiano DOP. Raccogliendo le olive in fasi diverse della loro maturazione, vengono prodotti tre oli tra loro naturalmente differenti, dal fruttato più intenso a quello più leggero, nell’ordine: Ex Albis, il Terzo Seme e l’Ultima stretta.

Monte Amiata
Monte Amiata

Che cos’è l’olio monocultivar.  Un olio monovarietale o monocultivar è un olio ottenuto spremendo olive di un’unica varietà (cultivar). Le piante della varietà olivastra seggianese sono di difficile gestione agronomica e distribuite prevalentemente nelle pendici nord-occidentali del Monte Amiata. Crescono ad un’altitudine di 400-600 metri sul livello del mare, possono resistere fino a meno 14° C di temperatura e risentono positivamente degli influssi che provengono dal mar Tirreno. Il risultato è un olio di pregiata qualità che raccoglie sfumature di sapore complesse che vanno dal carciofo alla mandorla.

La famiglia. La storia della famiglia Santella si intreccia nei secoli con quella dell’olivastra, fatta di uomini e di lavoro, di competenze e di entusiasmi. Dal 1500 prosegue fino agli anni ’90, quando Roberta e Massimo decidono di acquistare un casolare e alcuni terreni nella cosiddetta Conca d’oro, la valle degli olivi compresa tra Montegiovi e Seggiano. L’attività coinvolge tutta la famiglia, comprese le due figlie, Alice e Marianna, che si dedicano alla comunicazione, al marketing e all’internazionalizzazione dell’azienda.

raccolta di olive
Olive raccolte a mano

Le certificazioni. Hanno iniziato a imbottigliare l’olio nel 2011. Quasi per scherzo hanno voluto far certificare il loro prodotto per mettersi in competizione e migliorarne la qualità e sono rimasti sorpresi di come un’azienda piccola come la loro fosse ammessa subito ai concorsi e ricevesse così tanta attenzione. Il 2013 è l’anno delle conferme: i loro oli ricevono la Gran Menzione al Premio il Magnifico, il concorso per il miglior olio extravergine d’oliva, e vengono selezionati all’ ASSAM, la rassegna nazionale degli oli monovarietali. Seguono le certificazioni Toscano I.G.P. per l’olio Il Terzo Seme, Seggiano D.O.P. per l’olio Ex Albis, tra i numerosi altri riconoscimenti, da segnalare le recensioni nella guida Slow Food, nella guida Flos Olei e Terre d’Olio.

Il Rinascimento dell’olio. Nonostante la contraffazione del marchio “olio extravergine d’oliva italiano” sia sempre maggiore, l’eccellenza del prodotto ha ancora un margine per fare notizia. Per preservare la qualità dell’olio extravergine d’oliva in molte città italiane stanno nascendo le oleoteche: botteghe in cui è possibile degustare il meglio della produzione italiana e i veri intenditori svolgono un’attività capillare di sensibilizzazione, diffusione e sperimentazione diretta della cultura dell’olio per promuovere e valorizzare l’extravergine d’oliva fra produttori, ristoratori e consumatori.

Per ordinare l’Olio Santella o chiedere informazioni su possibili forniture scrivete a: oleariasantella@gmail.com  o chiamare lo 0039 348 7792802  o 0039 348 7792801

HEADER SCUOLA DI TEDESCO

Foto ©Alice Santella

Leave a Reply