Mondiale 2014, lo spot tedesco che fa infuriare i tifosi italiani in Germania

Lavare gratis maglietta e pantaloncini della divisa della nazionale di calcio dell’Italia: è questa l’offerta di una lavanderia tedesca in occasione della Coppa del Mondo 2014. Alcuni italiani ci credono e così portano il proprio completino a lavare senza sapere che è tutta una candid camera e che, al momento dell’apertura dell’oblò non ci sarà l’azzurro, ma la maglietta tedesca.

Si arrabbiano, gesticolano e gridano. In sottofondo, in salendo, Il Largo al factotum di Il barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini. Lo scherzo sembra riuscire. Lo slogan è #schlandisiert , un neologismo tedesco che parte dalla parola schland (parte finale di Deut – schland), diventata anche titolo di una hit di successo del 2010, e che in questa nuova forma dovrebbe significare #germanizzare. Di certo da italiani, o da europei, sentire parlare di germanizzazione ci mette un po’ paura, ma ok, è ironia.

Dietro alla candid camera tutto non c’è però una rete televisiva, ma Media Markt, grossa catena di vendita di prodotti elettronici che in Italia è conosciuta come Media World. La stessa che nel 2008 realizzò una serie di spot razzisti sugli italiani in Germania, dipinti, grazie ad un improbabile personaggio chiamato Toni, in una serie di delinquenti provoloni e sempre al cellulare pronti a tutto pur di risparmiare. Al momento non ci sono spot tedeschi analoghi contro francesi, spagnoli o inglesi. Chissà, forse Media Markt Germania non ha paura di perdere la clientela dei tifosi italiani in Germania, o forse semplicemente non gli interessa….

Qui il nuovo spot

Qui il vecchio spot

 Leggi anche delle partite del Mondiale 2014 viste allo stadio di Berlino sul divano di casa 

Related Posts

  • Quasi tutti coloro che si sono avvicinati allo studio della lingua tedesca sono stati sfiorati dal pensiero di aver fatto la scelta sbagliata. Non perché studiare il tedesco sia inutile o perché ci sia qualcosa di male nell’appassionarsi alle lingue germaniche, ma perché lo sforzo che questa lingua richiede per esser…
  • di Mara Bisceglie Dall'università italiana a quella tedesca: il confronto (spesso impietoso) di una studentessa Erasmus sbarcata a Berlino. Con il programma Erasmus ho avuto la possibilità di studiare per un intero anno accademico presso la Technische Universität di Berlino, potendo osservare da vicino il sistema d’istruzione tedesco e confrontarlo con…
  • Lievi segnali di ripresa, ma l’economia tedesca è meno solida di quanto possa sembrare ed un sesto dei cittadini lotta con la povertà. I dati che provengono dalla Germania non sono dei più positivi. Secondo la Reuters, il terzo trimestre ha visto una crescita del Pil del solo 0,1%, sicuramente…
  • Le espressioni per esprimere un saluto, in tedesco, non sono monotone. Esse variano infatti da regione a regione, quindi potreste esser salutati in modo diverso rispetto a come si impara nei corsi di lingua, in cui si prende come riferimento il tedesco standard. I modi per esprimere i saluti quotidiani,…
  • Mi rendo conto che è un terreno minato, ma è comunque un argomento che riguarda tutta la comunità italiana in Germania (o all’estero in generale), ovvero il modo di adattarsi di noi italiani in un altro Paese. Potrete logicamente dissentire da ciò che è scritto qui sotto, non pretendo di…

26 Responses to “Mondiale 2014, lo spot tedesco che fa infuriare i tifosi italiani in Germania”

  1. Serena

    Il primo spot non fa ridere e non si è capito cosa pubblicizzi.
    Il secondo fa ridere, e non c’è nulla di razzista. Trovo anzi, molto peggiore, maleducato e razzista, il gesto di gettare la maglia della Germania a terra o addosso all’impiegata con aria sprezzante.
    I tedeschi ci fanno gli scherzi perchè è evidente che un po’ sanno di poter scherzare con noi e un po’ hanno quel pizzico di bruciamento di culo in ambito calcistico. E poi non è che gli italiani ci vadano giù leggeri quando c’è da prendere in giro i tedeschi, le loro abitudini, come mangiano, come si vestono, come parlano e tutte le cose tipiche tedesche.

    Rispondi
    • Jenny

      Hai perfettamente ragione, cavolo! Peccato che qui, molti, non la capiscano sta cosa… gli italiani pensano solo ad incazzarsi per qualche spot ironico o, comunque, per il calcio (cosa banale direi) invece loro sanno anche scherzarci su! 🙂

      Ps: a me è piaciuto anche il primo spot! XD

      Rispondi
    • bandy

      Tu vivi in germania ? Allora non parlare non sai niente ok parlano solo male di noi italiani e il secondo video e un attore tedesco lo conosco nemmeno italiano e e lo hanno travestito da italiano e hanno aggiunto anche l’accento che manco esiste piu ma x fav perche non so guardano loro

      Rispondi
      • dario

        ma se ti trattano male perche stai a rompere il.. in germania? io ci sono stato e non mi pare che mi hanno trattato male.. ma falla finita solito italiano che soffre di vittimismo

        Rispondi
  2. Mondiale 2014, ancora una volta uno spot tedesco ironizza sui tifosi italiani | Notizya.it

    […] alle commesse e aver parlato continuamente al cellulare, stavolta, come riporta per primo da un sito di italiani a Berlino, si tratta di una candid camera. Protagonisti sono una serie di ignari tifosi italiani residenti in […]

    Rispondi
  3. Mondiale 2014, ancora una volta uno spot tedesco ironizza sui tifosi italiani | My Blog

    […] alle commesse e aver parlato continuamente al cellulare, stavolta, come riporta per primo da un sito di italiani a Berlino, si tratta di una candid camera. Protagonisti sono una serie di ignari tifosi italiani residenti in […]

    Rispondi
  4. Giovanni

    Ma che cavolata! Un paio di settimane fa nei forum italiani si cercavano attori italiani per uno spot di Media Markt. Questa è una finta candid camera, e non credo che questo video faccia infuriare nessuno.

    Rispondi
  5. Stefano

    …hanno proprio un ironismo al pari con la raffinatezza dei loro costumi: barbaro. Perche’ di un popolo rozzi in fondo si tratta, d’altra parte non e’ che la Germania sia la patria della bellezza. Comunque come sempre poi ci giocheremo assieme, faranno i buzzurri per un paio di giorni pre-partita e poi a casina a rodersi le palle…

    Rispondi
    • Bombolo

      Hai ragione!
      Noi siamo prototipi di bellezza!
      http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/6/6b/Bombolopiange.jpg

      Rispondi
    • Yoyo

      invece e’ proprio il tuo commento ad essere rozzo ed esagerato.
      Tu possiedi l’ironismo, vocabolo barbaro, ma ti manca completamente l’ironia.

      Rispondi
    • Marcello

      cioè, hai infilato mezza dozzina di errori di grammatica in una sola frase, e accusi i tedeschi di essere barbari?

      Rispondi
      • Marcello

        e rozzi?

        Rispondi
        • maurizio

          l’unica cosa che spunta fuori da questo spot non e’ lo sfotto’
          che ci puo’ stare ma la stronzaggine e questo senso di superiorita’ che pervade il dna teutonico , una volta abbiamo pagato per passare sopra a queste cose non scordandoci che
          “Germans do Nazis Better”, e’ intenzione del sottoscritto che
          un popolo che ha sulla coscienza 2 guerre mondiali un paio di genocidi e tanti bei fiumi di sangue non dovrebbe scherzare , dovrebbe tacere e chiedere scusa a prescindere….

          Rispondi
          • Sabrina

            …e un popolo che ha sulle spalle camorra, ‘ndrangheta, mafia italo-siciliana, sacra corona unita pugliese ecc…cosa dovrebbe fare? Attuali, attive…ora, adesso…non 50 anni fa…
            Prima di tirar fuori commenti del genere bisognerebbe guardarsi in casa propria…c’è poco da puntare il dito solo e sempre sugli altri…ogni paese ha la sua merda.

          • Lilla

            Per la cretina qui sotto: camorra, ‘ndrangheta, mafia siciliana, sacra corona unita pugliese ce li ha sulle spalle la TERRONIA non l’Italia, connetti il cervello se ce l’hai. E cmq niente di nemmeno paragonabile a quanto hanno fatto i crucchi, responsabili di aver devstato l’Europa (e il mondo) due volte. Dovrebbero solo tacere nei secoli dei secoli. Inoltre a tutti quegli idioti che paragonano mafia & C alle nefandezze degli altri paesi (crucchi, colonialismo ecc.) sfugge un piccolissimo partticolare: questi fenomeni criminali ce li cucchiamo noi e solo noi, non andiamo a rompere i coglioni a casa di altri come hanno fatto le altre nazioni europee. Piccolo trascurabile particolare

    • kij

      Verissimo, un popolo di barbari e disadattati mentali. Ma fanno bene a prendere per il culo gli italioti, basta legegre i commenti dei poveri cerebrolesi rincoglioniti teste di cazzo che scrivono qui! L’unico popolo sadomasochista auto-razzista che ama sputtanarsi sempre e il più possibile, senza ragione né logica e gode nel farlo

      Rispondi
  6. Mondiale 2014, ancora una volta uno spot tedesco ironizza sui tifosi italiani | TopNotizie

    […] alle commesse e aver parlato continuamente al cellulare, stavolta, come riporta per primo da un sito di italiani a Berlino, si tratta di una candid camera. Protagonisti sono una serie di ignari tifosi italiani residenti in […]

    Rispondi
  7. Yoyo

    Ma ragazzi suvvia, fatevi qualche sana risata, come si può essere arrabbiati per uno spot del genere. Trovo molto peggio ed esagerate alcune reazioni.
    E che vinca il migliore, chiunque sia.

    Rispondi
  8. Davide

    ma io non capisco di cosa vi scandalizzate.. purtroppo in larga parte siamo davvero cosi.
    scherzare sui crucchi mangiawurstel col sandalo col calzino va bene, prendere in giro il cinese, il romeno o il turco anche. ma se siamo noi a essere presi di mira tutti a fare i permalosi..
    non ci sono altri spot su altre nazioni? poco male.. non è razzismo nei nostri confronti, è che abbiamo probabilmente molti piu vizi e virtu e buffe peculiarità di altre nazioni.. un po di autoironia dai!

    Rispondi
  9. Daniel

    Non ci battono dal ’72!
    Devo aggiungere altro?

    Rispondi
  10. rando

    lo spot mediamarkt ha circa 6 anni, un po´datato lo scoop…

    Rispondi
  11. Carlo

    Non mi pare che ci sia nulla di razzista nello scherzo… La verità è che troppi italiani hanno un gran complesso d’inferiorità e vedono ovunque razzismo nei loro confronti.

    Rispondi
    • Lilla

      Nooo figuriamoci niente di razzista MA VAAA”’ Ecco il tipico italiano a 90° a prescindere. Se l’avessimo fatto noi tutti a sbraitare al razzismo con la bava alla bocca…. scommetto che anche gli spot con Tony della media world non sono per nulla razzisti!! E quei raffinatissimi articoli dello Spiegel non trasudano lontanamente nemmeno il minimo trito e ritrito cliché, vomitevole stereotipo o razzismo conclamato. GoiuMa nooo!! Gli altri han sempre ragione!
      La verità è che troppi stranieri hanno un gran complesso di superiorità e vomitano ovunque razzismo nei confronti degli italiani

      Rispondi
  12. Sara B.

    Io non me la prendo tanto con i tedeschi, ma con MediaMarkt che è evidente che gioca pesante sui luoghi comuni…..Si può forse parlare di ironia, io rimango del fatto che scherzi simili, fatti da chiunque, siano comunque di pessimo gusto. Forse noi italiani non saremo campioni di fiducia in se stessi ma mi pare che i nostri amici d’oltralpe nemmeno ne abbiano da vendere, altrimenti affronterebbero il mondiale (e tutte le manifestazioni sportive) con una certa discrezione e non iniziando a strombazzare prima delle sfide e caricando la stampa locale con titoli placativi del tipo “Li stracciamo tutti, diventiamo campioni di questo e di quello”. E soprattutto si preoccuperebbero di più di ciò che fa la loro squadra invece di preoccuparsi di ciò che fanno le altre….Visto che partono regolarmente alla grande e tornano a casa frequentemente con nulla tra le mani e tanta spocchia…..
    E Media Markt (compare di Saturn) può sfottere quanto vuole ma i soldini che mettono gli italiani tutti i giorni nelle casse delle loro 18 filiali sparse in tutta Italia (senza contare i negozi online) fanno loro molto comodo…..
    Forse questo è l’aspetto più preoccupante, non chi litiga ma il fatto che tra i due litiganti di questi tempi gode sempre il terzo…..E lo fa alla grande e soprattutto alle spallacce nostre (non solo di italiani e tedeschi)…

    Rispondi

Leave a Reply