Nuotare nella Sprea di Berlino? Un sogno che presto potrebbe tornare realtà

Sembra un sogno, eppure presto una Sprea balneabile potrebbe tornare realtà. Almeno così crede Jan Edler, presidente del circolo Flussbad BerlinDopo decenni di pessimi risultati, le analisi sulla qualità dell’acqua del fiume che attraversa Berlino sono infatti decisamente migliorate. Naturalmente non tutto il corso della Sprea sarebbe balneabile, solo un bacino controllato. Ma in ogni caso si tratterebbe di una splendida idea per vivere il centro di Berlino in modo diverso.

Un’antica tradizione europea. Le piscine fluviali, in realtà, non sono una novità in Europa. La prima fu costruita nel 1760 sulla Senna di Parigi. Nel corso del XVIII secolo ne seguirono altre sul Reno, a Mannheim, ma anche sul Danubio, ad esempio a Vienna. Amburgo ne aveva addirittura 14 sull’Elba. Quasi sempre c’erano due bacini d’acqua separati per uomini e donne. Presto anche Berlino seguì l’esempio: sorsero piscine nei pressi di Rathausbrücke e, nel 1897, a Mühlengrabe, dove c’era l’impianto più elegante e caro. Nel 1905 c’erano 15 strutture balneabili sulla Sprea, ma poi l’inquinamento e il drastico peggioramento della qualità dell’acqua comportarono la progressiva chiusura di tutti gli stabilimenti.

Il progetto odierno. Appoggiato dal Land Berlin e dalla European School for Management and Technology, il nuovo progetto Flussbad Berlin punta a costruire una terrazza di legno i cui contorni vadano a riprodurre la vecchia struttura di Mühlengrabe. Studi sulla filtratura e test più specifici sull’acqua sono già iniziati e Edler immagina che la piscina fluviale diventi il fulcro di una nuova vita nel centro di Berlino: nei dintorni dovrebbero sorgere anche un caffè, una mostra permanente e un centro eventi sul lungofiume. Uno studio ha dimostrato che il progetto è tecnicamente realizzabile e il Land ha fatto sapere che metterebbe a disposizione quattro milioni di euro per avviare i lavori: l’idea insomma può funzionare, e il vecchio incanto di una Sprea affollata di bagnanti potrebbe donare nuovo fascino al centro di Berlino.

banner3okok (1)

Così potrebbe apparire il Berliner Flussbad – Foto © Flussbad Berlin

Related Posts

  • La Sprea è parte della vita dei Berlinesi e dei turisti che visitano la città, a cui regala gite in battello, romantici scenari al tramonto ed è location rilassante con spiagge artificiali, ma non per questo meno piacevoli. E se il fiume potesse entrare in contatto ancora più diretto con…
  • Questa mattina alle 9.45 un dipendente del Badeschiff, la famosa piscina all'aperto sulla Sprea del quartiere di Treptow, ha trovato un cadavere che galleggiava nel fiume. L'uomo ha subito chiamato i vigili del fuoco che sono accorsi sul luogo insieme alla polizia. I soccorsi hanno estratto il corpo dall'acqua e l'hanno…
  • A Zurigo esiste già e si chiama Flussbad and Unterer Lette. Ma anche i Berlinesi potrebbero presto nuotare dentro ad un fiume come fossero in piscina. L’idea di uno Spreekanal balneabile sta infatti per divenire realtà. 750 metri di corso d’acqua tutti naturali: Berlino potrebbe vantare non solo la più…
  • Com'è trascorrere una domenica primaverile di sole nel quartiere berlinese di Kreuzberg? C'è chi sfreccia per le strade del quartiere in sella alla propria bici, chi fa jogging lungo il canale, chi trasferisce il salotto di casa sul marciapiede per non rinunciare al comfort della propria abitazione, ma nemmeno al bel…
  • La pausa invernale è giunta al termine. È prevista per il prossimo 3 aprile alle 10.00  la riapertura dell'Arena Badeschiff, la bellissima piscina all'aperto immersa nel fiume Sprea disegnata dallo studio d'architettutra AMP arquitectos in collaborazione con Gilbert Wilk e Susanne Lorenz. Sarà difficile andarsi già a fare il bagno, il…

Leave a Reply