Pane, amore e fantasia: a Berlino il capolavoro di Luigi Comencini

-Che te magni?

-Pane.

-E che ci metti dentro?

-Fantasia, marescia’.

Pane, amore e fantasia è uno dei capolavori della commedia all’italiana. È uno di quei film di cui non ci si stanca mai. Non a caso fu uno dei primi casi di film italiano con sequel: realizzato nel 1952 da Luigi Comencini, diede vita ad un filone proseguito con Pane, amore e gelosia (1954) dello stesso Comencini, Pane, amore e… (1955) di Dino Risi e Pane, amore e Andalusia (1958) di Javier Setó. Vi si racconta di Antonio Carotenuto, nuovo maresciallo dei carabinieri trasferito da Sorrento a Sagliena, paesino dell’Italia centrale (in realtà Castel San Pietro Romano). È un donnaiolo e ben presto emerge la sua infatuazione per Maria, povera orfana chiamata la Bersagliera a sua volta innamorata di un carabiniere veneto. Nel frattempo il maresciallo però fa anche la corte alla levatrice Anna. Tra malintesi e giochi di specchi sentimentali, la vita del paesino scorre tranquilla mostrando la bellezza, e al contempo la forza della natura circostante, della provincia italiana

Il campione. Campione d’incassi della stagione 1953-54, Orso d’argento al Festival di Berlino 1954, Pane, amore e fantasia sancì la grandezza del Vittorio De Sica attore e dell’allora emergente Gina Lollobrigida che con questo ruolo vinse il Nastro d’Argento. Nel 1954 il film fu candidato agli Oscar per il migliore soggetto. In quelle settimane era stato presentato anche al Festival di Berlino e vivrà una seconda volta nella capitale tedesca domenica 2 ottobre alle 16.00 al cinema Babylon di Rosa Luxemburg Strasse seguito da aperitivo e da una chiacchierata con il critico Mara Martinoli all’interno della rassegna del CinemAperitivo.

Cos’è il CinemAperitivo. È una rassegna di film italiani che ogni domenica alle 16.00 occupa una delle sale del cinema Babylon. Ha vita da 12 anni. Dopo ogni proiezione (sempre con sottotitoli o tedeschi o inglesi) è offerto un aperitivo e una discussione con moderatore e, normalmente, un ospite. Curatori della rassegna sono Mara Martinoli e Andrea D’Addio, rispettivamente responsabile cinema e direttore di Berlino Magazine. Se volete rimanere aggiornati con tutti gli appuntamenti del CinemAperitivo cliccate qui.

Pane, amore e fantasia

di Luigi Comencini (1953)

in lingua italiana con sottotitoli in inglese

seguirà dibattito con il critico Mara Martinoli

Quando: domenica 2 ottobre  alle ore 16

Presso il cinema Babylon, in Rosa-Luxemburg-Str. 30, 10178 Berlino

Ingresso 9 euro: film+aperitivo

Evento facebook 

banner3okok (1)

Leave a Reply