Pecore in erba, a Berlino la proiezione del satirico film italiano dedicato ad un giovane eroe antisemita

Nella capitale tedesca proiezione di Pecore in erba, uno dei film più amati della stagione cinematografica italiana

Sarà un’anteprima tedesca ed è sicuramente attesa vista la storia di Berlino con l’anti-semitismo. Pecore in erba è  un finto documentario di Alberto Caviglia che ricostruisce a ritroso la vita di un antisemita  amato dalle folle in un’immaginaria società contemporanea. «E’ un gioco che rompe le regole: il protagonista odia gli ebrei senza una motivazione, è nato così e vuole solo essere accettato. E’ un “incompreso” ed è questo che fa ridere» ha spiegato in passato in un’intervista a Repubblica il suo regista che domenica 15 aprile, subito dopo la proiezione del film al cinema Babylon, sarà in collegamento via Skype con il pubblico. “Sono ebreo, sensibile al tema. Ho cercato un approccio diverso rovesciando la prospettiva: ho trasformato un antisemita in un eroe che cerca di esprimersi in una società altrettanto ribaltata. Diversa eppure inquietantemente simile alla nostra, in cui l’antisemitismo non viene più percepito come qualcosa di condannabile, ma una caratteristica innata che va manifestata liberamente. Il mio personaggio è un’antisemita puro, nel senso che non ha bisogno di ideologie per giustificare il suo odio”

La trama di Pecore in erba

Presentato nella sezione Orizzonti al Festival di Venezia 2015, Pecore in erba è un mockumentary (falso documentario) surreale che ribalta il tema dell’antisemitismom un esperimento estremo che vuole portare a ragionare sulla follia di molti atteggiamenti comuni, sull’ipocrisia che genera pregiudizio, e sul modo distorto in cui la realtà può venire presentata dai mezzi di comunicazione. Nel luglio del 2006 i maggiori canali televisivi di informazione danno la notizia della scomparsa di Leonardo Zuliani. A Roma un numeroso gruppo di seguaci si riunisce davanti alla casa natale del giovane attivista, a Trastevere. La mamma è disperata, il quartiere paralizzato e tutte le autorità esprimono la loro solidarietà alla famiglia mentre si celebra una grande manifestazione in suo onore. Un dettaglio importante è che a rendere Leonardo un eroe nazionale è il suo essere antisemita.

La critica di Pecore in erba

“Pecore in Erba destabilizza ogni ruolo sociale invertendo la sana logica degli eventi” scrive Gianluca Dadomo di Badtaste. Il film è promosso anche da Giancarlo Zappoli direttore di Mymovies: “Alberto Caviglia, al suo esordio nella direzione di un lungometraggio, decide di adottare la forma narrativa del paradosso applicata a un genere poco praticato in Italia: il mockumentary. Il falso documentario che mescola elementi di totale finzione con testimonial che tutti conoscono, consente di sviluppare una tesi con la complicità dello spettatore che decide di stare al gioco divertendosi nello scoprire quali e quanti personaggi a lui noti si sono resi disponibili”

Cos’è il CinemAperitivo

È una rassegna di film italiani che ogni domenica alle 16.00 occupa una delle sale del cinema Babylon. Ha vita da 12 anni. Dopo ogni proiezione (sempre con sottotitoli o tedeschi o inglesi) è offerto un aperitivo e una discussione con moderatore e, normalmente, un ospite. Curatori della rassegna sono Mara Martinoli e Andrea D’Addio, rispettivamente responsabile cinema e direttore di Berlino Magazine. Se volete rimanere aggiornati con tutti gli appuntamenti del CinemAperitivo cliccate qui.

PECORE IN ERBA

di Alberto Caviglia (2015)

domenica 15 aprile alle ore 16

Presso il cinema Babylon, in Rosa-Luxemburg-Str. 30, 10178 Berlino

film in italiano con sottotitoli in inglese

Ingresso 9 euro: film+aperitivo+dibattito skype con il regista Alberto Caviglia

Evento Facebook

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply