Vogliono cancellare uno dei mercati di street food più belli di Berlino

A Berlino la CDU vuole porre un freno a uno dei mercatini più famosi e apprezzati dai suoi abitanti.

Nel cuore di Wilmersdorf Preußenpark si tiene regolarmente ogni weekend il famoso mercatino thai di Berlino. Si tratta di un ambiente colorato ed esotico, pieno di cibo e allegria. Il mercato offre ai suoi visitatori da circa 20 anni pietanze tipiche asiatiche. Tuttavia, da un po’ di tempo i venditori ambulanti hanno subito richiami da parte delle forze dell’ordine, perché alcuni non sono in regola con i permessi. Secondo il deputato berlinese Klaus-Dieter Gröhler, del partito Unione Cristiano-Democratica della Germania (CDU), il mercato thailandese è stato troppo a lungo “un’attività illegale”. Pertanto va fermato a tutti i costi.

Il partito CDU, alla guida di governo della città come alleato di minoranza assieme a SPD, ha indetto un’ordinanza per la chiusura dello street food.

Tanti i turisti e i visitatori che si recano tutte le settimane al mercatino thai di Berlino e che rimangono stupefatti dalla vasta scelta di cibi sostanziosi a base di insetti esotici e dolci. Ma le sorti del mercatino gastronomico non sembrano raggianti, perché il deputato berlinese Klaus-Dieter Gröhler del partito CDU ha indetto un’ordinanza per porre un termine definitivo all’amato evento. Alcuni dei venditori ambulanti non hanno infatti il permesso di commerciare nell’area. Sia aggiunga poi che in tutti questi anni non sono mai stati fatti controlli sanitari sulla qualità del cibo.

I venditori ambulanti hanno bisogno di permessi validi per poter continuare la loro attività.

Il distretto berlinese, dove ha luogo ogni fine settimana il famoso mercatino, vuole trovare un’alternativa per far sì che gli abitanti continuino a godere dell’evento. L’assessore Herz ha sottolineato che devono essere soddisfatte tutte le condizioni legali e igieniche. I venditori devono disporre di documenti validi, come permesso di lavoro, licenza commerciale, passaporto sanitario. Lo stato attuale dello street food è illegale, quindi sarà necessario fornire una regolare concessione di acqua, elettricità e smaltimento dei rifiuti. Gli stessi venditori ambulanti lottano per tenere aperta l’attività e si stanno adoperando per far sì che tutto risulti in regola.

Il sindaco di Charlottemburg-Wilmersdorf sottolinea che il mercato Thai non chiuderà perché rappresenta un simbolo della città.

I residenti che si affacciano direttamente sul parco si sono lamentati dell’odore e del trambusto e chiedono di riavere la loro tranquillità. Nonostante le proteste, il sindaco distrettuale di Charlottemburg-Wilmersdorf, Reinhard Naumann (SPD), ha tranquillizzato gli affezionati del mercatino e affermato che ormai il parco, diventato un vero e proprio tratto distintivo della città, non chiuderà.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto copertina: © Pixabay, CC0 

Leave a Reply