5 consigli per trovare lavoro part-time in Germania mentre stai studiando

Lavoro, StartupStockPhotos, https://pixabay.com/it/photos/studente-digitando-tastiera-testo-849822/ CC0

Come trovare lavoro part-time quando si studia

Molti studenti, nonostante siano impegnati nel loro percorso accademico, ci tengono a guadagnare dei soldi propri. In Germania, ad esempio, si può trovare lavoro nelle caffetterie, come babysitter o temporaneamente in qualche fiera. La maggior parte delle persone, però, ignora che anche l’università offre delle interessanti opportunità lavorative. Il lavoro ideale potrebbe infatti essere legato al proprio percorso di studi, lavorando ad esempio come tutor. La conoscenza del tedesco, poi, rappresenta sicuramente un vantaggio. Qui vi diamo alcuni suggerimenti e informazioni utili per trovare un lavoro in ambito accademico, specialmente se siete ancora iscritti all’università.

1. Rivolgersi al “servizio studente”

Il servizio studente si occupa di gestire bisogni di tipo economico, sociale o culturale. Il suo scopo è di garantire eque opportunità per tutti, tra cui eventualmente la ricerca di un lavoro. Offerte lavorative online possono essere ricercate sul sito dell’università e tramite i mezzi di comunicazione messi a disposizione del servizio studente.

2. Controllare giornali e bacheche nell’università

È utile cercare annunci di lavoro anche nei giornali locali o negli avvisi sotto la voce Schwarzen Brettern appesi nelle bacheche dei vari campus universitari.

3. Contattare gli uffici amministrativi

Un’altra opportunità riguarda il lavoro come assistente universitario, che in Germania viene chiamato Hiwis (Hilfswissenschaftler). Le mansioni di cui si occupa  questa figura consistono nel controllo e nella supervisione delle biblioteche, nonché nella ricerca di materiale bibliografico per i professori. In questo caso, gli annunci vanno ricercati negli uffici amministrativi ed è inoltre utile tenere d’occhio le bacheche dell’università.

4. Se si è uno studente UE o proveniente da Islanda, Norvegia o Svizzera

Chi è cittadino di uno stato membro dell’Unione Europea o proviene da Islanda, Liechtenstein, Norvegia o Svizzera ha il permesso di lavorare senza limite di ore. Nel caso in cui, però, l’orario lavorativo superi le 20 ore settimanali, è necessario pagare un’assicurazione nazionale.

5. Esperienza, settore, regione

Il guadagno che si può ricavare da un lavoro part-time dipende spesso dalla propria esperienza, dal settore in cui si lavora e dalla regione in cui ci si trova. Monaco, Amburgo e Colonia sono le città con gli stipendi più alti, tuttavia anche gli affitti e il costo della vita in generale crescono di conseguenza. La Germania ha stabilito uno stipendio minimo dal 2015 e quello dei lavori part-time all’interno dell’università è leggermente superiore. Lavori, invece, ottenuti al di fuori dell’ambito accademico non hanno le stesse garanzie e, inoltre, comportano il rischio di estendere eccessivamente il proprio periodo di studio. Può essere, quindi, altrettanto utile informarsi sulle borse di studio che l’università elargisce.

Leggi anche: Udk, la storia e come iscriversi all’Università delle Arti di Berlino, una delle più prestigiose al mondo


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: © Lavoro, StartupStockPhotos, CC0

Leave a Reply