Banksy, distrutto il suo ultimo graffito in tutta la Germania. La foto

Era piccolo e su di un semplice pilastro di cemento della parte nuova della città di Amburgo, ma era l’unico graffito firmato Banksy rimasto intatto in Germania. Raffigurava il Bomb Hugger, una delle immagini più celebri create dallo street artist inglese, l’abbraccio di una ragazza con una bomba. Da tre giorni invece la vernice blu di un vandalo che voleva urgentemente scrivere la parola Graffiti l’ha parzialmente coperto, rovinandolo per sempre.

Come riporta il Der Spiegel le autorità hanno preso una posizione chiara sull’accaduto portando il portavoce della polizia locale a confermare che “Purtroppo l’immagine è gravemente danneggiata“. Purtroppo non è il primo caso di opere di Banksy rovinate da atti vandalici, frequenti soprattutto nella sua Inghilterra. È vero che la street art non è fatta per durare, ma rovinarla per il solo gusto di farlo non ha alcuna giustificazione.

Non è un bel  momento per la street art in Germania. Se a Berlino pochi mesi fa Blu ha cancellato i suoi due celebri murales su Cuvrystrasse (qui la notizia), la parola fine è caduta anche sull’ultimo Banksy ufficiale in Germania. Peccato

Banksy Amburgo

Related Posts

  • Due dei simboli di Berlino, ovvero la coppia di graffiti realizzata dallo street-artist italiano Blu sulle facciate di altrettanti palazzi su Cuvrystrasse, a Kreuzberg, sono stati cancellati nella notte tra giovedì 11 e venerdì 12 dicembre. Brothers e Chain, questi i loro nomi, furono realizzati dall'artista marchigiano nel 2007 all'interno della grande…
  • di Serena Savelli Le facciate degli edifici di Berlino sono divenute, negli anni, le tele ideali per artisti provenienti da tutto il mondo che hanno regalato alla città capolavori di street art di grande pregio. Tra tutte le zone, quella più permeata di opere di rilievo è senza dubbio Kreuzberg.…
  • Una tributo alla street-art di Berlino composto da frasi e parole trovate sui muri ordinate e messe in rima per diventare una canzone rap. Titolo: Berlin spricht für sich, Berlino parla….per sé. La casa di produzione ad averlo realizzato nel 2012 si chiama Eastcross Projects, ha base vicino ad Ostkreuz ed è aperta…
  • La domenica è un giorno particolare a Berlino. Un giorno in cui tutto sembra fermo, silenzioso, dormiente, rispetto al caos calmo del resto della settimana. Soprattutto in inverno, quando tutti i negozi sono chiusi e il clima non certo benevolo non permette di sollazzarsi all'aria aperta. Esiste però una nuova,…
  • Come ogni anno nella seconda metà di gennaio torna la settimana della moda berlinese. A partire da oggi fino a venerdì la città si riempe di eventi di vario genere rivolti sia a chi lavora nel settore, sia al pubblico appassionato di moda. I principali appuntamenti B2B sono le ben sette sedi…

Leave a Reply