Germania, turista americano fa il saluto nazista. Passante lo vede e lo picchia

È successo nei dintorni di Dresda

Domenica 13 agosto nella periferia di Dresda un turista americano ubriaco è stato sorpreso da un passante a fare ripetutamente il saluto nazista rivolto verso il cielo. Il gesto è stato notato da un passante che, in risposta, lo ha aggredito prendendolo a pugni. Come riporta la FAZ, l’identità e la residenza del quarantunenne americano non sono state rese note, si sa però che ha riportato solo lievi traumi e che è stato indagato per violazione della legge tedesca che condanna qualsiasi tipo di slogan nazista; il suo aggressore è fuggito e rimasto impunito.

Il caso dei turisti cinesi

Come vi abbiamo raccontato la settimana scorsa, un caso analogo è accaduto a Berlino sabato 5 agosto, quando due turisti cinesi hanno esibito il saluto nazista davanti al Reichstag, sede del parlamento tedesco e luogo simbolo della storia tedesca negli anni del nazismo, fotografandosi reciprocamente al grido di “Heil Hitler”. Colti in flagrante dalla polizia tedesca i due sono stati arrestati ma rilasciati dopo poche ore grazie al pagamento di una multa di 500 euro ciascuno.

La legge tedesca contro ogni inno al nazismo

La Germania non tollera nessun tipo di richiamo alla sua storia politica novecentesca, tant’è che prevede leggi contro crimini quali discorsi d’odio, saluti e simboli nazisti. Il codice penale (§86a e §130) impone, nei casi più gravi, la pena detentiva da tre ai cinque anni. Per i casi minori, le multe arrivano arrivano a diverse migliaia di euro.

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: © Pixabay CC0 license 

Leave a Reply