«Il suo abbraccio è sceso troppo in fondo». Scrittrice accusa l’ex Presidente della Repubblica tedesco Joachim Gauck

Un’attivista di Femen si lamenta per un comportamento inappropriato da parte dell’ex Presidente della repubblica Joachim Gauck

Zana Ramadani, originaria dalla Macedonia, nel suo libro: “Sexismus. Über Männer, Macht und #Frauen” (Sessismo. Sugli uomini, Potere e #Donne), in libreria dal 6 marzo 2018, scrive di un presunto comportamento inappropriato dell’ex-presidente della Repubblica.

I fatti secondo Zana Ramadani

L’episodio, come scrive il Berliner Zeitung, sarebbe avvenuto nel 2016 nel Palazzo Bellevue, a seguito di un incontro con numerosi esperti di immigrazione invitati nella sua residenza dall’allora Presidente della Repubblica (il cui mandato è scaduto a marzo 2017). Quest’ultimo, riferendosi all’azione di Femen, le cui attiviste sono famose per mostrare il seno come simbolo di insurrezione all’oppressione delle donne, avrebbe chiesto a Ramadani se avesse avuto intenzione di farlo anche in quel momento. Ramadani avrebbe risposto cercando di sdrammatizzare dicendo di avere un vestito difficile da togliere e Gauck avrebbe ribadito dicendo che avrebbe potuto aiutarla. Con queste parole Zana Ramadani si sarebbe zittita. Finita la conferenza sono state scattate alcune fotografie, e al momento dello scatto, Gauck avrebbe posato in modo inappropriato le sue mani sui fianchi di Ramadani. “Cosa avrei potuto fare? Era il Presidente della Repubblica”, ha scritto l’attivista.

Nessuna presa di posizine da parte di Gauck

L’ex Presidente della Repubblica non ha voluto rispondere alle domande del Berliner Zeitung riguardo l’episodio in oggetto. Ha risposto invece il suo avvocato, Christian Schertz: “L’accusa della signora Ramadani manca di qualsiasi fondamento. Se si legge il testo con attenzione, vi è scritto solamente che il signor Gaurck avrebbe posato le mani sui suoi fianchi per una fotografia e poi si ipotizza che le mani sarebbero scivolate troppo in fondo, cosa che in realtà non è affatto successa. Da queste circostanze parlare di una “palpata” è semplicemente assurdo. Allo stesso modo da un’attenta lettura del testo non  emerge che l’attivista abbia accusato l’ex presidente di un comportamento scostumato”

Leggi anche: “Amburgo, Femen interrompono il concerto di Woody Allen”

 

 

 

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

 

Foto di copertina: Michael Lucan, – Joaquim Gauck/ Lizenz: CC-BY 3.0 

Leave a Reply