5 cose da sapere sull’enorme Carillon nel parco Tiergarten a Berlino

©BHere, CC0, Ruota

Ogni giorno nel Tiergarten risuona la melodia di un enorme “carillon”.

Passeggiando per il Tiergarten, il parco più famoso di Berlino, situato a pochi passi dalla Haus der Kulturen der Welt, ci si imbatte in una costruzione rettangolare, che si sviluppa in altezza. Quella che inizialmente appare un’anonima torre di granito nero è, in realtà, un monumentale e non abbastanza conosciuto strumento musicale: il Carillon del Tiergarten è il più grande d’Europa, il quarto al mondo.

1) Le misure del Carillon

L’enorme strumento, con i suoi quarantadue metri di altezza, si staglia imponente tra gli alberi del parco del Tiergarten. I quattro piloni che lo compongono racchiudono ben sessantotto campane, per un peso totale di più di quarantotto tonnellate. La campana più grande, da sola, ha un peso di quasi otto tonnellate.

2) I concerti del Carillon del Tiergarten

Le sessantotto campane sono collegate da un sistema automatico, che le fa risuonare ogni giorno alle ore 12.00 e alle ore 18.00 per sette minuti. Non mancano, tuttavia, anche i concerti dal vivo, rigorosamente gratuiti. Le esecuzioni si tengono nei giorni festivi secondo una precisa programmazione. Per l’occasione il carillonneur propone riadattamenti delle più famose opere di musica classica e sue composizioni originali.

3) Il suonatore del Carillon

Il carillonneur del Tiergarten, attualmente Jeffrey Bossin, si reca in una piccola cabina situata proprio al centro della torre, tra le campane. Il modo di suonare questo enorme strumento musicale è davvero elaborato. Molti sono i tasti e le chiavi da dover tenere sotto controllo. La piacevole melodia che ne scaturisce copre un’estensione di 5.5 ottave.

4) Il panorama dalla cima del Carillon

Alla fine di ogni concerto si può visitare l’interno del carillon prendendo parte al tour guidato dallo stesso carillonneur. Non è necessaria alcuna prenotazione e il prezzo è di 8 euro per gli adulti e 4 euro per i bambini sotto i 12 anni. La struttura non è provvista di ascensore, quindi, per chi decidesse di intraprendere la visita, si prospetta una lunga scalinata composta da ben 190 gradini. La fatica, però, viene ripagata dal meraviglioso panorama di cui si gode dalla cima della torre. Da qui, infatti, sono ben visibili i palazzi della zona del Mitte, il quartiere governativo della città.

5) La storia del Carillon

Nelle ultime settimane della Seconda guerra mondiale il carrillon della Parochialkirche di Berlino e quello della chiesa della guarnigione di Potsdam furono quasi integralmente distrutti. Il più recente carillon del Tiergarten è, allora, anche un simbolo di pace ritrovata. Il monumento è infatti un regalo alla città di Berlino da parte dall’amministratore delegato della società automobilistica Daimler-Benz AG. La donazione avvenne nel 1987, in occasione del 750° anniversario dalla fondazione della città. A partire dalla sua installazione, avvenuta nello stesso anno, non ha mai smesso di funzionare e regalare la sua dolce musica a tutti i visitatori.

 

Leggi anche: “Quei giovani rifugiati costretti a prostituirsi nel Tiergarten di Berlino”

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: ©BHere, CC0, Ruota

Leave a Reply