La Volkswagen lancia un nuovo servizio di car sharing. Si comincia da Berlino

©Free-Photos, CC0, Auto.

Volkswagen lancia nel 2019 un car sharing a Berlino

Anche la Volkswagen fa il suo ingresso nel mondo della mobilità elettrica. La nota casa automobilistica tedesca ha deciso infatti di lanciare a Berlino un car sharing di vetture elettriche. Il servizio prenderà avvio nel secondo trimestre del 2019. Un complesso di circa 1.500 Golf elettriche, cui si aggiungeranno veicoli di micromobilità del modello 500 E-UP nei mesi successivi per un totale complessivo di ben 2000 veicoli. L’unica spina nel fianco del progetto sembrerebbe essere la scarsa presenza di infrastrutture per la ricarica. A questa mancanza l’azienda tedesca dovrà necessariamente sopperire entro l’inizio del car sharing. Infatti, attualmente, Berlino dispone di sole 350 stazioni di ricarica che non saranno in grado di coprire il fabbisogno energetico di 2000 veicoli.

Democratizzare la mobilità elettrica

Il miglior modo di promuovere le vetture elettriche e convincere gli utenti all’acquisto è permettere loro di fare esperienza diretta del prodotto. L’iniziativa promossa da Volkswagen, soprannominata We share, arriva dopo analoghi progetti promossi in precedenza da altre case automobilistiche. É il caso, ad esempio, della BMW con il suo DriveNow. Jürgen Stackmann, direttore marketing del gruppo Volkswagen, ha esplicitato le intenzioni dell’iniziativa, sostenendo che obiettivo primario dell’azienda è «invogliare i giovani utenti alla mobilità elettrica». Stackmann ha anche parlato di una decisa volontà di  “democratizzare” l’uso di vetture di questo tipo. I vertici dell’azienda hanno anche spiegato perché la scelta sia ricaduta proprio sulla capitale tedesca. Per i dirigenti del gruppo Volkswagen, infatti, Berlino rappresenta il mercato ideale per il car sharing. La città ha un potenziale enorme proprio in virtù della sua alta densità abitativa. Si presume che ogni utente avrà almeno un veicolo elettrico disponibile nelle vicinanze.

Espansione e sviluppi futuri

Il gruppo Volkswagen si aspetta che il car sharing possa accrescere l’interesse e la popolarità delle auto elettriche, mettendone in risalto i vantaggi e le potenzialità, nonché l’elevata raffinatezza tecnologica. Il servizio di car sharing  non rimarrà però affatto circoscritto alla sola capitale tedesca. Entro il  2020, infatti, verrà promosso anche nel resto della Germania e dell’Europa, per sbarcare infine in Nord America. Anche altre case automobilistiche, tra cui Psa e Renault, stanno valutando la possibilità di dare avvio ad un servizio di car sharing elettrico a Parigi. Sembra proprio che il mercato delle auto elettriche sia destinato ad un inarrestabile sviluppo e che possa in breve riuscire a coinvolgere un numero amplissimo di utenti.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto copertina: ©Free-Photos, CC0, Auto.

 

 

Leave a Reply