L’Ambasciatore Benassi saluta Berlino. Richiamato a Roma come consigliere di Conte

Dopo quattro anni saluta Berlino l’Ambasciatore Pietro Benassi.

Sono passati quattro anni da quando Pietro Benassi è stato nominato Ambasciatore italiano in Germania: un periodo breve, ma denso che ci ha permesso di apprezzarne apertura mentale, la rettitudine e – da italiani a Berlino – l’entusiasmo nell’aprire i bellissimi locali della sua residenza ad iniziative culturali di ogni tipo molte dedicate a tutti quei giovani italo-berlinesi che mai prima erano messi stati così al centro delle preoccupazioni della nostra Ambasciata. Non parlava mai di fuga di cervelli, ma sempre di circolazioni di menti all’interno di un bellissimo progetto come l’Europa Unita. Ci mancheranno i suoi discorsi pubblici,  e seri e istituzionali, ma allo stesso tempo anche empatici e sempre con almeno un pizzico di ironia , la cordialità con cui accoglie sempre i suoi ospiti, le ferme prese di posizione quando i media tedeschi danno un’immagine dell’Italia non corrispondente alla realtà, non almeno al 100%. Pietro Benassi avrebbe finito in queste settimane i canonici quattro anni da Ambasciatore. La nomina da Roma, consigliere del primo ministro Giuseppe Conte, ne ha comunque accelerato il trasferimento. La speranza è che la sua competenza e umanità possano dare una concreta mano al nostro Paese anche da Roma.

L’Ambasciatore Benassi durante la visita agli uffici di Berlino Magazine / Berlino Schule nell’estate del 2016

Il discorso di saluto dell’Ambasciatore Benassi a Berlino

Ecco il discorso dell’Ambasciatore pubblicato sul sito della Farnesina.

Nel lasciare Berlino per altro incarico desidero salutare calorosamente tutti gli amici e gli interlocutori, sia italiani sia tedeschi, che hanno condiviso in questi anni le attività della nostra Ambasciata, della rete consolare e degli Istituti di Cultura in Germania. Dal settembre del 2014 ai nostri giorni abbiamo vissuto un periodo intenso nei rapporti del nostro Paese con la Germania. Dal livello governativo all’imponente collaborazione economico-commerciale e a tutti quei settori – dalla cultura alla collaborazione scientifico-tecnologica, dai media alla presenza della numerosa collettività italiana qui operante – che tanto in forma pubblica cosi come nelle varie espressioni della società civile conferiscono a questo rapporto bilaterale – anche nella sua dimensione europea – un connotato di enorme valore. L’Ambasciata, unitamente alle varie articolazioni istituzionali del nostro Paese presenti in Germania si è impegnata nel rafforzamento della presenza italiana nelle varie componenti, tutte molto qualificate, che essa esprime. A tutti coloro che sono entrati in contatto con noi in questi anni, e mi riferisco soprattutto ai più giovani, va la mia personale gratitudine. In particolare per il contributo di idee ed esperienze che ha consentito di modulare al meglio delle nostre possibilità l’offerta complessiva della Rappresentanza diplomatica.

Il nuovo Ambasciatore

Non è ancora stato comunicato il nome della persona che sostituirà Pietro Benassi all’Ambasciatore d’Italia nella Repubblica Federale di Germania. Ci si aspetta che sia ufficializzato entro fine settembre. La speranza è che segua il percorso di aperture e vicinanza alla nostra comunità a Berlino a cuore di tante iniziative di Pietro Benassi.

Foto di Copertina di © Lorenzo Pesce per Berlino Magazine

Leggi anche la nostra intervista all’Ambasciatore Benassi appena insidiatosi: Pietro Benassi: “Io, ambasciatore italiano a Berlino, orgoglioso dei miei connazionali in Germania”

Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Andrea D'Addio - Direttore

A Berlino dal 2009, nel 2010 ha fondato Berlino Magazine prima come blog, dopo come magazine. Collabora anche con AGI, Wired, Huffington Post, Repubblica, Io Donna, Tu Style e Panorama scrivendo di politica, economia e cultura, e segue ogni anno da inviato i maggiori festival del cinema di tutto il mondo.

Leave a Reply