Berlino, piano contro la crescita dell’antisemitismo. “4 studenti su 10 non sanno nulla di Auschwitz”

bandiera tedesca https://pixabay.com/it/reichstag-il-volke-tedesco-germania-324982/ ©karlherl CC0

Si tratta della prima iniziativa di questo tipo in Germania

Per contrastare la crescente ondata di antisemitismo, il governo della città di Berlino ha recentemente realizzato un piano di 63 pagine, primo di questo tipo in tutta la Germania. Il piano è stato fortemente voluto dal senatore alla giustizia di Berlino, Dirk Behrendt che a DW ha dichiarato che «sfortunatamente è stata un’azione necessaria, visto il drammatico incremento di crimini a sfondo antisemita nella città di Berlino». L’ufficio di ricerca e informazione sull’antisemitismo di Berlino (RIAS) ha diffuso alcuni dati che sono allarmanti. Nella prima metà del 2018, infatti, i crimini contro persone di origine ebrea sono stati 527 contro i 514 dei primi sei mesi del 2017. Inoltre, in un recente studio realizzato dall’Unione Europea, alla domanda se l’antisemitismo fosse un problema in Germania, il 66% degli intervistati ha risposto positivamente. Al momento, però, il piano è stato realizzato solo nella città di Berlino.

Un provvedimento rivolto soprattutto ai più giovani

Secondo DW la maggioranza dei crimini a matrice antisemita sono perpetrati soprattutto da giovani musulmani. Come dichiarato dal segratario di stato di Berlino Sawsan Chebli, di origine libanese, «4 studenti su 10 non sanno nulla di Auschwitz. Per questo motivo il piano prevede un adeguato programma di educazione rivolto ai giovani scolari. «Le loro menti sono più aperte rispetto a quelle di un 40enne in cui idee antisemitiche sono ormai radicate da troppo tempo», dice Behrendt. Il piano sarà alla base di un training che coinvolgerà insegnanti e agenti della polizia. Il governo della città di Berlino ha in progetto di aprire una speciale commissione per controllare i crimini antisemiti che lavorerà in parallelo con la commissione dello stato federale tedesco. Behrendt vuole incrementare i fondi che la città di Berlino destinerà per combattere i crimini antisemiti.

Il plauso delle associazioni ebraiche verso il nuovo Piano per combattere l’antisemitismo

I rappresentanti di alcune associazioni ebraiche hanno comunque accolto positivamente la notizia. Lara Süsskind, presidentessa del Forum ebraico per la democrazia e contro l’antisemitismo, ha affermato che «il problema dell’odio verso gli ebrei non è un attacco solo a questo popolo, ma è anche un attacco contro la democrazia. Non possiamo quindi che essere felici del nuovo piano approvato dal governo berlinese». Deidre Berger, rappresentante berlinese dell’American Jewish Commitee, accoglie con estremo piacere il fatto che Berlino sia il primo stato federale della Germania a concepire un piano di questo tipo. «Speriamo che questo sia un modello che si possa diffondere presto in tutto il paese».

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Bandiera tedesca  ©karlherl CC0

Leave a Reply