Piccola azienda tedesca vince causa contro Amazon. Lo shopping online rischia la rivoluzione

ecommerce, © HutchRock, https://pixabay.com/it/photos/on-line-lo-shopping-abbigliamento-2900303/ CC0

L’azienda tedesca Ortlieb ha portato in tribunale Amazon, vincendo contro il gigante americano e (probabilmente) cambiando le regole del gioco

Dalla Germania arriva una news che potrebbe fare scuola e cambiare le regole di Amazon. La notizia è uscita lo scorso 28 luglio e riguarda la piccola azienda tedesca Hartmut Ortlieb che vende borse pensate appositamente per le biciclette. L’azienda è in attività da ormai 40 anni e ha deciso di portare in tribunale il gigante della distribuzione statunitense. L’imprenditore tedesco ha preso questa decisione dopo aver notato che, cercando le borse su Google e immettendo nel motore di ricerca “borse per la bici Ortlieb”, insieme ai siti di fornitori e negozi che vendevano i prodotti Ortlieb, apparivano anche i suggerimenti di Amazon, che ovviamente distribuisce (tutt’ora) anche aziende rivali. 

Amazon sarà costretta a cambiare il modo in cui presenta i prodotti in vendita

I giudici tedeschi hanno accolto la richiesta di analisi dell’azienda Hartmut Ortlieb, dando ragione a quest’ultima. Si tratta di un verdetto che cambierà non solo il modo in cui Amazon presenta gli articoli in vendita, ma che interesserà anche tutti gli altri negozi online. «Se pubblicizzano i loro prodotti utilizzando Google dovranno fare in modo che alla ricerca specifica corrisponda un’offerta specifica» e che escluda i concorrenti, sottolinea Florian Fuchs, avvocato intervistato dal quotidiano tedesco Handelsblatt. Insomma, Amazon sarà costretto a cambiare il modo in cui propone i prodotti, senza che al cliente vengano proposti articoli di marchi concorrenti.

Dagli zaini sportivi impermeabili fino alle due cause ad Amazon

La piccola azienda tedesca ha aperto i battenti nel 1981, quando ha iniziato a produrre borse impermeabili per biciclette e zaini sportivi con lo stesso materiale dei teli da camion. Per Ortlieb non è la prima causa contro Amazon: l’azienda tedesca, infatti, aveva richiesto che il gigante americano escludesse totalmente i prodotti della concorrenza durante le ricerche correlate a Ortlieb, in questo caso perdendo. La decisione dell’azienda bavarese di andare nuovamente contro il gigante dell’e-commerce, però, potrebbe essere presa ad esempio da altre società, dando avvio a una possibile rivoluzione. 

Leggi anche: Amazon annuncia: via alla serie su I ragazzi dello zoo di Berlino

banner scuola berlino schule

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine in evidenza: e-commerce, © HutchRock, CC0 da Pixabay

Leave a Reply