Un italo-berlinese cerca donatori di midollo osseo

L’appello di Enrico De Caprio sui social

Enrico De Caprio, venticinquenne di Giugliano (Campania), residente ora a Berlino, ha gridato il suo bisogno di aiuto con un post diventato virale in poco tempo su Facebook. Da ormai quasi un anno lotta contro la leucemia, malattia che lo obbliga a sottoporsi ad un trapianto di midollo osseo. L’appello su Facebook è rivolto a tutti coloro che volessero aiutare Enrico. Il ragazzo, infatti, cerca un donatore compatibile.

Trovare un donatore compatibile è fondamentale per sconfiggere la leucemia

Da maggio dell’anno scorso, Enrico sta lottando contro una forma di leucemia curabile solo con un trapianto di midollo osseo. Per questo, trovare un donatore compatibile è ora più che mai fondamentale. Diventato virale in pochi giorni, l’appello di Enrico si rivolge a chiunque volesse provare ad aiutare. È preferibile che Il donatore sia italiano, per una questione di compatibilità con il ceppo genetico e assicurare una migliore riuscita dell’intervento. Trovare un donatore non è semplice, solo una persona su 100.000 è compatibile. Le probabilità, però, aumentano solo se a fare il test sono in più persone. Sicuramente il post di Enrico su Facebook sta contribuendo alla ricerca grazie ai suoi quasi 170 like e più di 400 condivisioni.

Che cos’è la leucemia e come donare

La leucemia è una malattia per cui proliferano nel sangue un numero eccessivo di cellule staminali prodotte dal midollo osseo. L’aumento di queste cellule ostacola la normale crescita e sviluppo delle altre cellule presenti nel sangue. Le leucemie vengono suddivise in croniche o acute in base alla velocità di progressione della malattia. Nella prima tipologia, le cellule tumorali aumentano più velocemente rispetto alla seconda. Il primo passo per diventare un donatore è iscriversi all’associazione ADMO e fornire tutte le informazioni necessarie. Per entrare a far parte del Registro Italiano Donatori Midollo Osseo IBMDR, sarà necessaria l’analisi di un campione di sangue o saliva, così da identificare il profilo del Donatore. Solo nel caso in cui coincida con quello del ricevente, si verrà contattati per procedere nel percorso di donazione.

Leggi anche: Mamma italiana di 89 anni vola per la prima volta per le nozze del figlio in Germania e la storia diventa virale


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK


Immagine di copertina: foto profilo on Facebook

Leave a Reply