Il regista tedesco Gröning riceve il premio alla carriera al Lucca Film Festival

Philip Gröning ospite di punta del Lucca Film Festival

Il festival del cinema in corso nella città toscana dal 13 al 21 aprile, dedica uno spazio importante al regista tedesco di fama internazionale. Gröning, oltre ad essere tra i giurati di questa edizione, verrà insignito del premio alla carriera e terrà una masterclass dedicata al suo lavoro nel mondo del cinema. Una retrospettiva di tutti i suoi lavori, tra cui il documentario ormai cult Il grande silenzio (2005), accompagnerà lo svolgimento della manifestazione.

Gli appuntamenti di Gröning a Lucca

Dopo aver inaugurato il festival con l’anteprima italiana del suo ultimo film, My brother’s name is Robert and he is an idiot (2018), martedì 16 aprile alle ore 21, presso il Cinema Centrale di Lucca, il regista riceverà il premio alla carriera. Mercoledì 17 aprile alle ore 18.00, Gröning terrà una masterclass (gratuita e aperta a tutti) sul tema del sound design per il cinema, insieme al sound designer toscano Mirco Mencacci e alla documentarista Floriana Pinto. Come hanno spiegato gli organizzatori, «Gröning è uno di quei registi che ci ha colpito per la diversità e varietà di interessi, di generi trattati e che potrà raccontarci l’intera filiera cinematografica, sempre più complessa e punteggiata, che vive una sua complessità: dalla distribuzione alla produzione fino alla regia; il confronto tra cinema di finzione e cinema documentario, due sfere che sempre di più segnano un confine che Gröning ha ben superato».

Che cos’è  il Lucca Film Festival e Europa Cinema

Il Lucca Film Festival e Europa Cinema è un evento a cadenza annuale di celebrazione e diffusione della cultura cinematografica. Attraverso proiezioni, mostre, convegni e concerti – spaziando dal cinema sperimentale al mainstream – il festival coinvolge ogni anno un pubblico sempre più ampio. Attivo dal 2005, il Festival è riuscito a distinguersi tra i tanti attraverso programmazioni audaci, ma al contempo attentamente studiate; è stato capace di omaggiare personalità affermate del mondo del cinema, di riscoprirne altre e “scommettere” su di nuove. Nel corso degli anni, vi hanno partecipato protagonisti assoluti del cinema come David Lynch, Oliver Stone, Marco Bellocchio e David Cronenberg.

Leggi anche: Dal 2020 il Festival del cinema di Berlino cambierà date


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Il regista Philip Gröning, © Philip Groening Filmproduktion.

Leave a Reply