A Berlino il Fabrizio De André Day: film e concerto

Faber in Sardegna

Arriva a Berlino nell’ambito di un vero e proprio Fabrizio De André Day il documentario sul periodo che il cantautore trascorse in Sardegna.

Faber in Sardegna è il racconto, a tratti intimo e familiare, dei giorni passati da Fabrizio De André nell’Agnata, in Gallura (Sardegna), dove il cantautore genovese soggiornò, e del suo ultimo concerto del 13-14 febbraio 1998 a Roma al Teatro Brancaccio. La colonna sonora è costituita da alcune delle canzoni del cantautore e dall’ultimo concerto di Fabrizio De André.

Faber in Sardegna – L’evento di Berlino

L’appuntamento con Faber in Sardegna è per domenica 25 giugno 2017 alle 16.00 al cinema Babylon di Rosa-Luxemburg-Strasse 30. Faber in Sardegna sarà proiettato in italiano con sottotitoli in inglese. Il film sarà seguito dal consueto aperitivo domenicale, da un concerto acustico di Giovanni Fabergi (De André Cover) e da un dibattito moderato da Mara Martinoli, curatrice della rassegna insieme ad Andrea D’Addio (Berlino Magazine). La proiezione rientra nella serie di domenicali appuntamenti del CinemAperitivo (ogni domenica un film italiano con sottotitoli in inglese o tedesco al Babylon).

Faber in Sardegna – La critica

Così ne ha scritto Raffaella Giancristofaro su MyMovies: «Se nel suo Faber in Sardegna Gianfranco Cabiddu (Disamistade, Sonos ‘e memoria) ricuce la storia del rapporto tra artista e territorio, se pure con evocazioni, cenni, aneddoti, testimonianze rapide – e a parte quelle della Ghezzi, raramente significative – la seconda parte è invece costituita da un montaggio (curato da Mimma Nocelli) dell’ultimo concerto tenuto al Teatro Brancaccio di Roma, il 13 e 14 febbraio 1998. L’effetto è quello di un prodotto bicefalo, di un accostamento un po’ forzato, di celebrazione postuma meccanica nell’agganciare, a un ragionamento sul rapporto tra un autore e una terra (e soprattutto la sua lingua), la registrazione live (prevalentemente) di Anime salve (1996) l’album di grandezza preveggente scritto con Ivano Fossati. Restano dei momenti, maggiormente apprezzabili dai fan, come il contadino che ricorda i colpi da fuoco e le urla di caccia utilizzati per l’intro di Fiume Sand Creek, ma in particolare l’emozione del figlio Cristiano nel percepire, mentre si esibisce nel cortile di quella casa, la presenza percepibile del padre, mentre l’obiettivo che fino ad allora abbiamo visto fisso sui vari performer si allarga a abbracciare, oltre al pubblico partecipe, anche l’edificio: immagine adeguata di una permanenza resistente di De André e del suo mondo, non solo all’Agnata.»

Cos’è il CinemAperitivo di Berlino

È una rassegna di film italiani che ogni domenica alle 16.00 occupa una delle sale del cinema Babylon. Ha vita da 9 anni. Dopo ogni proiezione (sempre con sottotitoli o tedeschi o inglesi) è offerto un aperitivo e una discussione con moderatore e, normalmente, un ospite. Curatori della rassegna sono Mara Martinoli e Andrea D’Addio, rispettivamente responsabile cinema e direttore di Berlino Magazine. Se volete rimanere aggiornati con tutti gli appuntamenti del CinemAperitivo cliccate qui.

Faber in Sardegna & L’ultimo concerto di Fabrizio De André

di Gianfranco Cabiddu (2015)

domenica 25 giugno 2017 alle 16.00

versione originale con sottotitoli in inglese

proiezione – aperitivo  – concerto acustico di Giovanni Fabergi (De André Cover)

presso Babylon – Rosa Luxemburg-Strasse 30

Film + Aperitivo e concerto: 9 euro

Evento Facebook

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto copertina: © frame da trailer Youtube

Related Posts

Leave a Reply