La mensa della Camera dei Deputati di Berlino è aperta a tutti. Ed è a prezzo politico

Una delle cose che colpiscono di Berlino e della Germania in generale è la sua trasparenza nella gestione della cosa pubblica. All’interno di questo approccio rientrano anche le mense delle istituzioni, accessibili a tutti e non solo ai dipendenti che vi lavorano. Tra le tante che si possono trovare a Berlino (qui abbiamo parlato di quella del Burgeramt Kreuzberg-Friedrichshain) vi è anche quella, bella ed economica, della Camera dei Deputati a due passi da Potsdamer Platz. Si trova al piano seminterrato del bellissimo palazzo alto rinascimentale italiano. All’entrata vi verrà chiesto di poter controllare le vostre borse e di passare sotto al metal detector. L’accesso alla mensa si trova ai piedi della splendida scala in entrata a destra, alla fine di un lungo corridoio, ci si arriva facilmente seguendo la segnaletica.

Il menù offre cucina casalinga tedesca, ma ogni giorno ci sono anche piatti di altre cucine e almeno un piatto vegano, oltre al buffet di verdure. Tutti gli ingredienti sono biologici certificati e vi si possono trovare specialità bavaresi come la cotoletta di bovino montano con mousse di mirtilli e insalata di patate e rafano rosso fino alla cucina berlinese più tipica, il currywurst. Tutto a prezzi che vanno dai 5 agli 8 euro. Vassoio e self-service. Se pensiamo a come funziona a Roma, con la discussa (per prezzi, costo e agevolazioni) buvette della Camera dei deputati possiamo facilmente renderci conto di quanto Germania e Italia, quando si parla di politica e privilegi, siano su mondi diversi.

La mensa è aperta dal lunedì al giovedì dalle 08:30 alle 16:00 e il venerdì fino alle 15:00; si può anche fare colazione con espresso, cappuccino, torte e croissant e c’è una Bioteca che offre cioccolata e tè equo-solidali e succhi di frutta biologici.Attenzione però, che il giorno in cui c’è l’assemblea ed il giorno precedente, la mensa è riservata ai Deputati dalle 11:30 alle 13:15 e riapre al pubblico solo dalle 13:30 in poi. Dopo pranzo consigliamo una visita al palazzo, visitabile fino al al secondo piano dove si trovano i busti dei presidenti della Camera dal 1951 ad oggi e per concludere in bellezza, una visita al Martin-Gropius Bau, il museo che si trova di fronte all’entrata.

Kantine im Abgeordnetenhaus

Niederkirchnerstr. 5
10117 Berlino

Giorni d’apertura e orari:

Lun – Gio: 08:30 – 16:00
Ven: 08:30 – 15:00

Prezzi:
1,00 EUR – 8,00 EUR

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Related Posts

  • A Berlino molte mense di enti ed uffici sono pubbliche e vi si può andare a mangiare durante la settimana, normalmente a pranzo. Una di queste quella posta all'ultimo piano del Rathaus Kreuzberg, il municipio di Kreuzberg, è una delle mie preferite. Non solo la vista è mozzafiato, con tutto…
  • Il brunch a Berlino è un must, indipendentemente dal fatto che si sia fatta serata o si provenga da una settimana super stressante in ufficio. I locali sono tanti, tantissimi, e ognuno di noi ha il suo preferito. Vi sono i brunch vegani, quelli per le famiglie con area giochi…
  • Mustafa’s è il migliore chiosco di kebab e durum di Berlino. Su questo ci sono pochi dubbi e ve lo conferma chiunque viva a Berlino da un po'. Il segreto del suo successo? Prima di tutto il sapore della carne utilizzata (pollo), già speziata fin dal suo confezionamento. Poi, logicamente,…
  • A pochi passi dal polmone verde del Tiergarten e dalla centrale Wittenbergplatz, c'è un luogo di Berlino poco conosciuto ma senza dubbio meritevole di (almeno) una visita: stiamo parlando delle Nordische Botschaften, le Ambasciate di Danimarca, Norvegia, Svezia, Finlandia e Islanda. La cosiddetta Felleshus, norvegese per "casa comune", è il centro ad ingresso gratuito che…
  • Berlino d'estate si riempie di cinema all'aperto dove andare a guardare alcuni tra i migliori film della stagione precedente. Normalmente, se fa freddo, assieme alla sedia a sdraio viene fornita una coperta, mentre se piove, a seconda dell'intensità della pioggia, la proiezione viene sospesa. Riguardo ai film si trova davvero…

Roberta Chimera

Arrivata a Berlino per la prima volta nel 2009 con in macchina vestiti e computer, si è subito sentita a casa.

Leave a Reply