“Sole invece di carbone”, la spettacolare azione di Greenpeace a Berlino

Da Großer Stern a gigantesco sole: la nuova iniziativa di Greenpeace colora uno dei monumenti più famosi di Berlino.

Großer Stern (tradotto: grande sole), l’enorme rotonda intorno alla Colonna della Vittoria di Berlino, si è trasformata nella mattina del 26 giugno in un sole grazie a Greenpeace. Gli attivisti hanno infatti cosparso la strada di 3500 litri di colore giallo per sensibilizzare le persone sul tema della protezione ambientale, e per protestare contro la politica ambientale del governo tedesco.

L’azione di Greenpeace

Il colore, ovviamente ecologico e lavabile, è stato trasportato da camion e carri fino alla rotonda e poi è stato sparso dagli attivisti con scope e spazzoloni. Il resto è stato fatto dalle auto di passaggio che hanno contribuito a distribuire il colore su tutto lo spazio interessato e sulle strade collegate. I mezzi addetti alla pulizia, chiamati dalla polizia, si sono attivati già in mattinata per pulire Großer Stern. Tuttavia, il costo di questa operazione verrà probabilmente addebitato a chi ha causato il disagio. La polizia ha preso le generalità di una quindicina di attivisti. Inoltre, come riporta Berliner Morgenpost, la polizia berlinese ha invitato su Twitter chiunque fosse stato danneggiato da questa protesta a sporgere denuncia sia online che di persona.

L’inquinamento in Germania

Il progetto è stato preparato per martedì 26 giugno in occasione dell’incontro a Berlino della cosiddetta Kohlekommission, una commissione creata appositamente per mettere a punto un piano contro le emissioni di anidride carbonica. Come spiega Ansa, la Germania è uno dei 175 Paesi firmatari dell’Accordo di Parigi sul clima (22 aprile 2016), che prevede tra i vari obiettivi il contenimento dell’aumento della temperatura globale al di sotto di 2 gradi rispetto ai livelli preindustriali. Per la Germania non sarà semplice, poiché ancora oggi una considerevole parte dell’energia viene prodotta grazie al carbone e per questo motivo quest’industria dà lavoro a moltissime persone.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: © Screenshot YouTube

Leave a Reply