Varichina: a Berlino il film pugliese sull’orgoglio omosessuale

varichina

In occasione della Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia arriva a Berlino il docufilm sulla vita di Lorenzo De Santis, un giovane omosessuale che, nella Bari anni Settanta, osò mostrare apertamente la sua sessualità.

Varichina è la storia di un uomo che ha sfidato la società da solo. La sua storia è una storia di coraggio e fierezza che però racchiude tanta solitudine. Lui, nella Bari degli anni Settanta, mostra apertamente la sua omosessualità incurante delle offese. Pochi capivano la sua diversità e, forse, il primo a non capirsi era lui. Era nato in uno dei quartieri difficili di Bari. Il suo soprannome viene dal lavoro che svolgeva quando era ancora un bambino. La madre lo spediva in giro per il quartiere a vendere i detersivi da lei prodotti, ecco perché Varichina. A bari tutti lo conoscevano ma ci sono poche foto o video che lo ritraggono. Da qui nasce la scelta dei due registi di raccontare la sua storia. A interpretare Varichina è Totò Onnis, attore che ha lavorato a teatro con Luca Ronconi e Giuseppe Patroni Griffi e al cinema con Fellini e Martone. Ad affiancarlo nel film c’è Federica Torchetti, nel film Ketty Volpe, nel ruolo della vicina di casa. Varichina – La vera storia della falsa vita di Lorenzo Varichina è stato prodotto da Apulia Film Commission nell’ambito del “Progetto Memoria 2014”.

Varichina – l’evento di Berlino

L’appuntamento con Varichina è per domenica 21 maggio alle 16.00 al cinema Babylon di Rosa-Luxemburg-Strasse 30. Varichina sarà proiettato in italiano con sottotitoli in inglese,. Il film sarà seguito da un aperitivo speciale pugliese organizzato dall´Ass. Apulier in Berlin e da un dibattito con i registi Antonio Palumbo e Mariangela Barbanente moderato da Mara Martinoli, curatrice della rassegna in collaborazione con Andrea D’Addio (Berlino Magazine). La proiezione rientra nella serie di domenicali appuntamenti del CinemAperitivo (ogni domenica un film italiano con sottotitoli in inglese o tedesco al Babylon).

Varichina – La critica

La storia coraggiosa del “precursore di tutti i Gay Pride” – come scrive il giornalista Alberto Selvaggi – che non appartiene solo al pubblico LGBT, perché “Varichina”, gay prima che fosse permesso, è un rivoluzionario che parla a tutti noi. Il film di Barbanente e Palumbo è stato inserito nella selezione ufficiale del Biografilm di Bologna nel 2016 e ha ottenuto una nomination per i Nastri d’Argento 2017 nella categoria docufilm.

Cos’è il CinemAperitivo di Berlino

È una rassegna di film italiani che ogni domenica alle 16.00 occupa una delle sale del cinema Babylon. Ha vita da 9 anni. Dopo ogni proiezione (sempre con sottotitoli o tedeschi o inglesi) è offerto un aperitivo e una discussione con moderatore e, normalmente, un ospite. Curatori della rassegna sono Mara Martinoli e Andrea D’Addio, rispettivamente responsabile cinema e direttore di Berlino Magazine. Se volete rimanere aggiornati con tutti gli appuntamenti del CinemAperitivo cliccate qui.

Apulier  in Berlin

L’associazione Apulier in Berlin e. V. è nata nel gennaio 2015. Si tratta della prima associazione del genere nella capitale tedesca e l’unica ufficialmente riconosciuta nell’Albo delle Associazioni e Federazioni di Pugliesi nel Mondo. Scopo dell’associazione è lo scambio culturale fra la Puglia e Berlino e la promozione della regione nella città di Berlino attraverso l’organizzazione di eventi, rassegne e manifestazioni a carattere culturale.

Varichina – La vera storia della finta vita di Lorenzo De Santis

di Mariangela Barbanente e Antonio Palumbo (2016)

domenica 21 maggio 2017 alle 16.00

versione originale con sottotitoli in inglese

proiezione – aperitivo speciale pugliese (organizzato dall´Ass. Apulier in Berlin) – Dibattito con i registi Antonio Palumbo e Mariangela Barbanente moderato da Mara Martinoli

presso Babylon

Rosa Luxemburg-Strasse 30

Film + Aperitivo e dibattito: 9 euro

Evento Facebook

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply