6 cortili nascosti di Berlino da visitare assolutamente

Panorama di Berlino - Centro di Berlino

Una breve guida ai cortili più nascosti e caratteristici di Berlino che vi faranno mancare il fiato e innamorare ancora di più della città

Berlino è una città ricca di sorprese. Oltre alle più note attrazioni turistiche, la capitale tedesca nasconde luoghi bellissimi di cui i più ignorano l’esistenza. Chi ha la fortuna di poter vivere la città non solo da semplice turista è consapevole del fatto che Berlino riserva sempre qualche angolo inesplorato che vale più di una semplice occhiata. Ecco una selezione dei cortili berlinesi che, anche dopo anni a Berlino, potreste non aver ancora visto.

Barcomi’s Deli

Nel quartiere di Mitte, al Barcomi’s Deli si respira un’aria intima e curata. Questo cortile si trova a Sophienstraβe 21 ed è l’ideale per chiunque voglia gustare una fetta di torta fatta in casa senza rinunciare al comfort e a una vista rilassante. Se questo posto non vi è nuovo e siete appassionati di serie tv, probabilmente l’avrete visto guardando una puntata di Sense 8, famoso prodotto Netflix girato anche a Berlino.

Il cortile di vetro dello Jüdisches Museum

Lo Jüdisches Museum è noto per essere una delle esposizioni permanenti più conosciute di Berlino e d’Europa, dove 2000 anni di storia ebraica sono raccolti in quattordici sezioni che spaziano dall’arte alla religione, passando per i costumi. In seguito all’inaugurazione del 2011, Daniel Libeskind, l’architetto curatore della mostra, decise di costruire una struttura aggiuntiva a quella già esistente. Nacque così il cortile di vetro, uno spazio ideato affinché avesse le sembianze di una sukkah, una struttura di grande importanza simbolica e religiosa nella cultura ebraica. Un possente scheletro d’acciaio ramificato a sostegno delle imponenti vetrate, al di sotto delle quali vengono ospitate svariate iniziative culturali.

©Studio Libeskind 

I Mietskaserne di Wedding

Il quartiere di Wedding riserva sorprese artistiche interessanti, come dimostrano i Mietskaserne, palazzi costruiti alla fine dell’Ottocento per far fronte al boom demografico che investì Berlino dopo l’unificazione della Germania nel 1871. Questi caseggiati avevano bisogno di cortili di grandi dimensioni, spesso collegati tra loro. Lo stile unico dei Mietskaserne riflette un’epoca lontana che oggi si mescola alla perfezione con lo spirito più alternativo della capitale.

Camera Work

Sin dalla sua apertura nel 1997, la Camera Work nel quartiere sud-ovest di Charlottenburg si è affermata come una delle gallerie fotografiche più importanti della città. Gli appassionati del genere potranno ammirare le opere di fotografi affermati e godere di un fantastico cortile che li lascerà a bocca aperta.

Haus Schwarzenberg

A due passi da Hackescher Markt sorge l’Haus Schwarzenberg, un luogo ricco di bar, gallerie d’arte improvvisate e street art. Un cortile di Berlino che vale assolutamente la pena visitare.

Riehmers Hofgarten

Un luogo idilliaco nel cuore del dinamico quartiere di Kreuzberg: è questo il Riehmers Hofgarten, un cortile di classe immerso tra le case di quartiere, una sorta di oasi di pace e tranquillità che vi farà dimenticare di essere a Berlino.

Leggi anche: Berlino, ecco i parchi più belli dove è legale fare un grill


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Berlin Mitte, Hof neben den Hackeschen Höfen © DguendelCC BY 3.0

Leave a Reply