Cosa fare a Berlino in un giorno

lavoro in Germania

«Berlino è veramente così grande, così grande, ma così grande – si pensa di conoscerla, ed ecco che è già di nuovo più grande di quanto sembrava prima.»

Così il cantante tedesco Otto Reuter descriveva Berlino. In effetti Berlino è una città da visitare, scoprire e ancora rivisitare: fare la sua conoscenza in sole 24 ore è un’impresa difficile. Ci arrivano però spesso richieste da lettori che hanno solo un giorno a disposizione per visitare la città, abbiamo quindi deciso di provare ad organizzare una giornata speciale con quelle tappe berlinesi da cui, secondo noi, non si può prescindere.

Cosa fare a Berlino in un giorno, mattina: una passeggiata da Alexanderplatz alla porta di Brandeburgo

Prima tappa non può che essere Alexanderplatz, la piazza più famosa di Berlino che in realtà non si presenta come una vera piazza ma più come un crocevia di tram e punto di passaggio di migliaia di persone che ogni giorno qui cambiano mezzo. Qui ad attirare lo sguardo dei visitatori sono sicuramente la Torre della Televisione (Fernsehturm), la cui cupola rotante visitabile con biglietto ospita anche un café-ristorante, la fontana dell’amicizia tra i popoli (Brunnen der Völkerfreundschaft) e l’orologio mondiale (Weltzeituhr). Da qui si può iniziare una bellissima passeggiata lungo il viale Unter den Linden (Sotto ai Tigli) fino alla Porta di Brandeburgo, importante simbolo per i Berlinesi, che vi porterà ad incontrare sulla vostra destra il Duomo e l’Isola dei Musei. Passeggiando nelle sue vicinanze sembra quasi possibile udire ancora le voci commosse di migliaia di persone dell’est e dell’ovest che, il 9 novembre 1989, proprio nei pressi di questa porta festeggiavano la caduta del Muro di Berlino e si riabbracciavano dopo 40 anni. A pochi passi dalla Porta è possibile ammirare il Reichstag, il parlamento di Berlino con la cupola di vetro.

Reichstag Building, Berlin © Matthew Bradley – CC BY SA 2.0

Cosa fare a Berlino in un giorno, tarda mattinata: un giro sul bus 100

A questo punto sarete probabilmente un po’ stanchi ma niente paura: da qui passa l’autobus numero 100 che non ha nulla da invidiare ai pullman turistici, in quanto il suo percorso costeggia tantissimi monumenti di Berlino, il biglietto costa però come per tutti i normali mezzi pubblici (quindi per una corsa singola solo andata 2,80 euro). Prendetelo in direzione Hertzallee: il viaggio vi permetterà infatti di scorgere lungo la strada la Colonna della Vittoria (in tedesco Siegessäule) nelle vicinanze di Tiergarten e se scendete a Hertzallee vi troverete esattamente davanti alla Kaiser-Wilhelm-Gedächtniskirche, la maestosa chiesa dedicata al re Guiglielmo I. E’ soprannominata da tutti i berlinesi “il dente bucato” in quanto le sue mura conservano ancora i più che visibili danni causati da un raid aereo durante la Seconda guerra mondiale. Da qui si può fare una passeggiata alla scoperta dei lussuosi negozi di abbigliamento della Kurfünsterdamm oppure proseguire con il tour.

Kaiser-Wilhelm-Gedächtniskirche, Ku’damn © Tony CassidyCC BY SA 2.0

Cosa fare a Berlino in un giorno, primo pomeriggio: una sosta a Potsdamer Platz

Dalla fermata autobus di Zoologischer Garten ci si può spostare di nuovo verso il centro-est della città continuando a scorgerla dai finestroni del bus 200, altro bus su due piani dal tragitto panoramico, e fare una sosta a Potsdamer Platz, cuore pulsante della Berlino degli anni Venti, ridotta a terra di nessuno durante il Muro e dagli anni ’90 e 2000 di nuovo centro della Berlino commerciale e finanziaria. Accanto all’entrata della stazione si possono ancora scorgere alcuni pezzi originali di Muro, con foto e iscrizioni che ne ripercorrono la storia. Sull’incrocio invece (anche questa piazza non è una piazza nel vero senso della parola…) si possono ammirare l’edificio progettato dall’architetto italiano Renzo Piano e il Sony Center, con la sua bellissima cupola spesso illuminata con colori diversi. Procedendo un centinaio di metri verso nord si può scorgere sulla destra il monumento dedicato agli ebrei uccisi in Europa durante la Seconda guerra mondiale (Denkmal für die ermordeten Juden Europas): le sue masse rettangolari in pietra di diverse dimensioni ricordano le tombe di un enorme cimitero creando un’atmosfera estremamente suggestiva.

Holocaustmunument © HelenaCC BY SA 2.0

Cosa fare a Berlino in un giorno, tardo pomeriggio: Qualche scatto alla East Side Gallery

Un volta giunti di nuovo ad Alexanderplatz si può prendere una delle S-Bahn del fascio centrale verso est e scendere ad Ostbahnhof per arrivare a visitare la East Side Gallery, la galleria d’arte a cielo aperto più famosa al mondo. Si tratta della più lunga sezione del Muro di Berlino ancora in piedi con i suoi 1,3 km di lunghezza, che subito dopo la caduta del Muro fu totalmente ricoperta da colorati graffiti di artisti di tutto il mondo sui temi della libertà e della speranza. Imperdibile la passeggiata lungo il tracciato del Muro per osservare e fotografare i murales più belli che vi porterà ad osservare alla fine il bellissimo Oberbaumbrücke, il famoso ponte con le guglie che divide Friedrichshain (ex quartiere dell’Est) da Kreuzberg (ex quartiere dell’Ovest) e quindi durante la divisione della città segnava un check point tra i due settori.

Rundum die Oberbaumbrücke © Peter WendelCC BY SA 2.0

Cosa fare a Berlino in un giorno, sera: una cena in un ristorante etnico di Friedrichshain

Per conoscere Berlino bisogna conoscerne la sua cucina etnica. Il quartiere di Fredrichshain nel quale siete ormai approdati ne offre un’ampissima scelta. Voglia di asiatico? Non perdetevi i piattoni di carne e verdure con contorno di riso o noodles di Chum & Friends. Preferite la cucina araba? Da provare assolutamente i piatti misti con falafel, halloumi e schawarma di Alì Baba (Krossener Strasse 17, 10245 Berlin). Se invece vi piace l’hamburger dovreste proprio prenotare un tavolo a Burgeramt sulla Boxhagener Platz. Curiosi di provare la cucina tedesca? Friedrichshain vi offre due possibilità: la cucina più tradizionale ma buonissima di Speisehaus (Wühlischstraße 30, 10245 Berlin), con piatti tipici della cucina bavarese, oppure quella incentrata, come suggerisce il nome, sulla pasta tipica del sud della Germania e i Knödel o canederli: Spätzle & Knödel. Fate parte di quella categoria di turisti che vuole mangiare italiano anche all’estero? Va bene, non vi giudicheremo, date un’occhiata ai ristoranti del nostro network True Italian.

Knödel © Ritae – CC 0

Cosa fare a Berlino in un giorno, dopo cena: un tuffo nella vita notturna berlinese dentro al Raw

Non esiste modo migliore per sperimentare la night life berlinese se non una visita al Raw. Si tratta di un enorme cortile dove si riparavano e accumulavano treni ritrasformato in una struttura che pullula di bar notturni, street art e club dai suoni techno e house. Una volta entrati in questo plesso di strutture, colori, arte, luci e suoni vi consigliamo di scegliere per il preserata il Crack Bellmer oppure lo Zum schmutzigen Hobby, dove si possono gustare ottimi cocktail e anche ballare su piccole dance floor. Il prezzo di entrata si aggira sui 2-3 euro. Se l’atmosfera vi piace potrete anche decidere di passare qui tutta la vostra serata oppure, se preferite cambiare, cercare di entrare al Suicide Circus o al Cassiopeia, veri e proprio club con varie dance floor e dj-set, il primo 100% techno e elettronica, il secondo hip hop e reggae. Il prezzo di entrata qui è intorno ai 14 euro, ma ne vale la pena per passare le ultime ore della vostra indimenticabile giornata a Berlino.

Crack Bellmer © Facebook Crack Bellmer

Cosa fare a Berlino in un giorno: per non trovarvi impreparati

Volete essere sicuri di organizzare la giornata al meglio sfruttando tutto il tempo a vostra disposizione? Se durante la giornata vi troverete del tempo libero perché siete stati molto veloci nelle visite e volete un suggerimento dell’ultimo momento quello che fa per voi è Musement, un sito web, ma per quando siete in giro disponibile come app gratuita per Android e iOS, che vi consiglia in tempo reale che cosa vedere e vi aiuta anche a prenotare velocemente biglietti per le maggiori attrazioni, a Berlino come in altre 350 destinazioni al mondo.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto copertina: porta di Brandeburgo © CC0 Scharonang

Leave a Reply